Italia e Estero

Save the Children, 26mila bambini a Gaza uccisi o feriti

epa11249344 A Palestinian man and children from the Moussa family stand among the rubble of their destroyed home following an Israeli air strike, in Al-Maghazi refugee camp, southern Gaza Strip, 29 March 2024. According to the Palestinian Civil Defence, a strike hit a residential building in the Al-Maghazi refugee camp, killing more than 10 Palestinians, most of them displaced, while at least 15 others are still buried under the rubble. More than 32,500 Palestinians and over 1,450 Israelis have been killed, according to the Palestinian Health Ministry and the Israel Defense Forces (IDF), since Hamas militants launched an attack against Israel from the Gaza Strip on 07 October 2023, and the Israeli operations in Gaza and the West Bank which followed it. EPA/MOHAMMED SABER
epa11249344 A Palestinian man and children from the Moussa family stand among the rubble of their destroyed home following an Israeli air strike, in Al-Maghazi refugee camp, southern Gaza Strip, 29 March 2024. According to the Palestinian Civil Defence, a strike hit a residential building in the Al-Maghazi refugee camp, killing more than 10 Palestinians, most of them displaced, while at least 15 others are still buried under the rubble. More than 32,500 Palestinians and over 1,450 Israelis have been killed, according to the Palestinian Health Ministry and the Israel Defense Forces (IDF), since Hamas militants launched an attack against Israel from the Gaza Strip on 07 October 2023, and the Israeli operations in Gaza and the West Bank which followed it. EPA/MOHAMMED SABER
AA

ROMA, 04 APR - Quasi 26.000 bambini - ovvero pari a poco più del 2% della popolazione infantile di Gaza - sono stati uccisi o feriti a Gaza in 6 mesi di guerra. Lo dichiara in una nota Save the Children, l'organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine o i bambini a rischio e garantire loro un futuro, sottolineando inoltre che il conflitto ha recato danni senza precedenti al sistema sanitario e privato bambine e bambini dell'accesso all'istruzione. Nei sei mesi trascorsi dagli attacchi del 7 ottobre, più di 13.800 minori sono stati uccisi e 113 in Cisgiordania, mentre più di 12.009 bambini sono stati feriti a Gaza e almeno 725 in Cisgiordania, secondo i dati di Ocha e del Ministero della Sanità di Gaza. Ad almeno 1.000 bambini sono state amputate una o entrambe le gambe e circa 30 dei 36 ospedali sono stati bombardati, lasciandone solo 10 parzialmente funzionanti. Distrutto quasi il 90% degli edifici scolastici e circa 260 insegnanti sono stati uccisi. Il 70% di abitazioni danneggiate o distrutte e 1,4 milioni di persone stanno usando le scuole come rifugi. Metà della popolazione sta affrontando un livello catastrofico di insicurezza alimentare, mentre il nord della Striscia è a rischio carestia. Il mondo deve agire ora - è l'appello di Save the Children - per garantire un cessate il fuoco immediato e definitivo e un accesso umanitario senza restrizioni.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia

Argomenti