Italia e Estero

Il 6,6% degli studenti non ha competenze minime

epa10854964 School books placed on desks at the 7th Primary School of Agioi Anargyri, Attiki, Greece, 11 September 2023. The new school year began with the customary consecration for the students of Kindergarten, Elementary, Middle Schools and High Schools. EPA/ALEXANDROS VLACHOS
epa10854964 School books placed on desks at the 7th Primary School of Agioi Anargyri, Attiki, Greece, 11 September 2023. The new school year began with the customary consecration for the students of Kindergarten, Elementary, Middle Schools and High Schools. EPA/ALEXANDROS VLACHOS
AA

ROMA, 11 LUG - A livello nazionale la dispersione scolastica implicita (di chi non raggiuge le competenze minime 'accettabili') raggiunge il valore più basso da quando è iniziata la sua rilevazione nel 2019. E' quanto emerge dal Report Invalsi 2024. Nel 2019 la dispersione scolastica implicita si attestava al 7,5%, per salire al 9,8% nel 2021, forse anche a causa di lunghi periodi di sospensione delle lezioni in presenza. Nel 2022 era passata al 9,7% ; nel 2023 si è attestata all'8,7%. Nel 2024 scende al 6,6% e solo in due regioni italiane (Campania e Sardegna) rimane sopra il 10%. A inizio secolo la dispersione era di oltre il 25%.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia

Argomenti