Italia e Estero

Dl sport: Mur, ok a emendamenti per rafforzare diritto a studio

La ministra dell'Universita e Ricerca Anna Maria Bernini durante l’evento di apertura della campagna elettorale di Forza Italia (Fi) per le Elezioni Europee, Roma, 13 maggio 2024. ANSA/ANGELO CARCONI
La ministra dell'Universita e Ricerca Anna Maria Bernini durante l’evento di apertura della campagna elettorale di Forza Italia (Fi) per le Elezioni Europee, Roma, 13 maggio 2024. ANSA/ANGELO CARCONI
AA

ROMA, 09 LUG - Rafforzate le misure per il Diritto allo studio universitario (Dsu). La commissione Cultura della Camera dei deputati ha approvato due emendamenti al Dl sport e sostegno didattico (decreto-legge 31 maggio 2024, n. 71) che prevedono ulteriori interventi per potenziare il Diritto allo studio universitario. Nel dettaglio, gli studenti con disabilità gravissima potranno beneficiare, grazie alla collaborazione tra il ministero dell'Università (Mur) e organismi regionali per il diritto allo studio, di un "assegno di cura" che supporta loro e relative famiglie nel sostenere le spese per personale qualificato che affianchi lo studente, assistendolo in caso di necessità, durante le lezioni frequentate del proprio corso di studi. A questo scopo, nello stato di previsione del ministero dell'Università e della Ricerca, è stato istituito sperimentalmente un apposito Fondo con una dotazione di 1,5 milioni di euro per l'anno 2024. Inoltre, è stato incremento il Fondo destinato a sostenere gli studenti fuori sede iscritti alle università statali per un totale di 10,3 milioni di euro per l'anno 2024. Nello specifico, il Fondo è finalizzato ad erogare un contributo, ovvero un rimborso, per le spese di locazione abitativa sostenute dagli stessi studenti fuori sede per incentivare l'abitare universitario. Queste risorse finanziarie aggiuntive - fa notare il ministero dell'Università - consentiranno un ulteriore miglioramento della tutela del diritto allo studio, in particolare per gli studenti che hanno maggior difficoltà a poter beneficiare dell'alta qualità della didattica proposta dagli atenei per la propria crescita personale e professionale.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia

Argomenti