Italia e Estero

Dissidenti di Mélenchon, 'gruppo con Verdi e comunisti'

epa11432366 French left-wing La France Insoumise (LFI) party leader Jean-Luc Melenchon delivers a speech during an electoral meeting of New Popular Front in Montpellier, southern France, 23 June 2024. The French president announced on 09 June the dissolution of the National Assembly and called for new elections on 30 June and 07 July. EPA/Guillaume Horcajuelo
epa11432366 French left-wing La France Insoumise (LFI) party leader Jean-Luc Melenchon delivers a speech during an electoral meeting of New Popular Front in Montpellier, southern France, 23 June 2024. The French president announced on 09 June the dissolution of the National Assembly and called for new elections on 30 June and 07 July. EPA/Guillaume Horcajuelo
AA

PARIGI, 09 LUG - Dissidenti de La France Insoumise di Jean-Luc Mélenchon hanno proposto agli ecologisti e ai comunisti - altre due componenti del Fronte Popolare insieme ai socialisti - di creare un nuovo gruppo parlamentare. Fra i dissidenti ci sono dirigenti di primo piano di Lfi, come Clémentine Autain, François Ruffin e Alexis Corbière. In una lettera ai vertici dei Verdi e del Pcf - di cui ha dato notizia la tv Bfm -, annunciano di non voler più far parte del gruppo degli Insoumis. La presa di distanza da Lfi e dall'ipotesi di Mélenchon premier potrebbe essere il primo passo verso una trattativa per creare una coalizione con i moderati.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia

Argomenti