Italia e Estero

Assalto armato a Sassari, via al vertice su pubblica sicurezza

AA

CAGLIARI, 11 LUG - È cominciata da poco nel Palazzo Regio di Cagliari, la riunione della conferenza regionale delle autorità di pubblica Sicurezza. Partecipano i 4 prefetti sardi, i 4 questori e i comandanti regionali di carabinieri e guardia di finanza. Focus sull'assalto armato alla sede dell'istituto di vigilanza Vedetta 2 Mondialpol di Sassari del 28 giugno scorso che ha portato a cinque i colpi in pochi anni. Per questo il vertice è allargato anche alla magistratura con la presenza del procuratore generale Luigi Patronaggio, del capo antimafia, il procuratore di Sassari Paolo Piras e il coordinatore della Direzione distrettuale Antimafia Rodolfo Sabelli e la Direzione investigativa antimafia. Nessuna dichiarazione ufficiale prima dell'avvio della riunione, ma a microfoni spenti si traccia l'ordine del giorno sul tavolo: si parlerà di aspetti investigativi, certamente, ma anche di potenziamento di organico e di interventi sui ministeri competenti perché, filtra, i banditi usano armi a lunga gittata, come i kalashnikov che sparano a oltre 600 metri, e le forze di polizia hanno le pistole che sparano a 50 metri. Secondo indiscrezioni dal vertice di oggi potrebbero arrivare annunci importanti sul fronte della prevenzione ma anche delle indagini.

Riproduzione riservata © Giornale di Brescia

Argomenti