Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
In diretta dalle aziende

Comunicato Stampa: CRV - Approvate modifiche alla legge regionale sulla qualificazione delle imprese agromeccaniche

In Diretta dalle Aziende

In diretta dalle aziende
24 gen 2023, 17:00

CRV - Consiglio veneto approva le modifiche alla legge regionale sulla qualificazione delle imprese agromeccaniche (Arv) Venezia 24 gen. 2023  - Nel corso della seduta odierna, il Consiglio regionale del Veneto, ha approvato con 37 voti favorevoli e 10 astenuti il Progetto di legge n. 146 “Modifica della legge regionale 7 febbraio 2014, n. 6 “Disposizioni per la qualificazione delle imprese che svolgono attività agromeccanica””.

In sede di illustrazione della proposta, il primo firmatario e relatore per l’Aula della legge, il Consigliere Filippo Rigo (Lega-LV), ha ricordato l’importanza delle imprese agromeccaniche che forniscono prestazioni con mezzi meccanici a terzi, e che quindi svolgono un ruolo di rilevante importanza su diversi aspetti della produzione agricola; elemento distintivo dell’impresa agromeccanica è l’utilizzo di macchinari ad alta innovazione tecnologica e specializzazione produttiva, sollevando le aziende agricole da investimenti fissi in macchinari il cui utilizzo sarebbe circoscritto solo ad alcune lavorazioni in periodi ristretti dell’anno e quindi con uso temporalmente limitato, mentre le imprese contoterziste possono, al contrario ottimizzare lo sfruttamento delle macchine attraverso il loro utilizzo intensivo. Il Consigliere Rigo ha ricordato che “Si tratta di un settore ad alta tecnologia che in Veneto vede la presenza di 1500 imprese con più di 10mila trattori ad alta potenza immatricolati, oltre 1000 grosse macchine da raccolta, trince e mietitrebbie, e più di 5000 occupati nel settore. La proposta legislativa specifica l’ambito in cui operano le aziende agromeccaniche, che è quello agricolo; prevede modifiche ai requisiti che esse devono possedere per poter essere iscritte allo specifico albo; introduce un sostegno all’ammodernamento delle imprese agromeccaniche prevedendo che la Regione, per quelle iscritte all’albo, possa concedere contributi per l’acquisto di macchinari e attrezzature, e per interventi di formazione del personale”. A sostegno del Progetto di legge sono intervenuti anche i Consiglieri di Fratelli d’Italia Tommaso Razzolini ed Enoch Soranzo, e di Lega-LV Giuseppe Pan. Il correlatore della proposta, la Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto Francesca Zottis (Partito Democratico), ha sottolineato “Il carattere propositivo del disegno di legge, che tende ad andare incontro alle esigenze del sistema dell’agromeccanica, così com’era emerso in sede di audizioni in Commissione”, ma che può essere maggiormente sviluppato in termini di certificazione di qualità, innovazione tecnologica e tutela del personale, aspetti ulteriormente approfonditi, in sede di discussione generale, dalle Capogruppo del Movimento 5 Stelle Erika Baldin, che ha sottolineato gli aspetti legati alla sicurezza sul lavoro, e di Europa Verde Cristina Guarda, che ha posto l’accento in particolare sull’accesso all’Albo, affinché l’iscrizione “Non sia soltanto un passaggio burocratico, ma il momento di una qualifica professionale delle imprese che vi accedono non soltanto perché rispettano la legge, ma perché fanno qualcosa in più, in relazione all’obiettivo della qualificazione”. La responsabilità editoriale e i contenuti di cui al presente comunicato stampa sono a cura di CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Articoli in In diretta dalle aziende

Lista articoli