Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'OPERAZIONE

Santi, un nuovo ingrosso dedicato alla moda giovane

Redazione Web

Economia
4 ott 2020, 15:15
Abbigliamento (simbolica) -  © www.giornaledibrescia.it

Abbigliamento (simbolica) - © www.giornaledibrescia.it

Diversi commentatori internazionali hanno espresso un giudizio particolarmente positivo sull’ultima edizione della Milano Fashion Week. Il Figaro, pochi giorni fa, ha addirittura evocato un «Rinascimento» della moda italiana, che comunque nel mondo si è sempre distinta per qualità e stile. Le manifestazioni di stima e fiducia che arrivano dai critici stranieri risuonano come segnali di speranza per il settore dell’abbigliamento made in Italy, che sta vivendo un momento piuttosto delicato a causa del drastico calo dei consumi motivato dall’emergenza sanitaria da Covid.

Tant’è che nel periodo gennaio-agosto, secondo l’Osservatorio Confimprese-EY, le vendite hanno subito una contrazione del 37,8%.

«Potrà sembrarvi paradossale, ma di fronte a questa fragile situazione del mercato abbiamo accelerato il nostro progetto dedicato a una clientela più giovane, dai 30 anni in su», svela Giorgio Santi presidente dell’omonimo gruppo dell’abbigliamento, che a luglio ha aperto un nuovo ingrosso nel mini distretto cittadinodel pronto-moda, in via Orzinuovi. «Lo storico negozio di Piazzale Cremona - continua Santi - da cinquant’anni si rivolge a un pubblico più "maturo" ed ora, con il punto vendita di via Orzinuovi, differenzieremo l’offerta nella speranza di avvicinarci a una nuova clientela».

I riscontri dei primi mesi di attività, non nasconde l’imprenditore, sono molto soddisfacenti. L’apertura di un altro ingrosso «Santi» peraltro si completa con l’avvio di un negozio on-line e fa parte di un piano industriale che contempla anche un’ottimizzazione delle risorse, in primis della forza lavoro (15 addetti). «Tre collaboratori impiegati nella sede di Piazzale Cremona sono stati dislocati in quella di via Orzinuovi -, semplifica Giorgio Santi -: in questo modo, per il momento, escludiamo anche interventi sul costo del personale».

 

Articoli in Economia

Lista articoli