Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Economia

Raccoglie fondi su Facebook per aprire il suo negozio


Economia
6 apr 2014, 16:48
descrizione immagine

La necessità aguzza l’ingegno. E l’ingegno e la fantasia messi in campo da Ketty Cavagnini, giovane desenzanese, sono decisamente nuovi e sorprendenti. Perchè se è vero che oltre il 40% dei giovani oggi è senza occupazione, c’è anche chi ha idee e progetti e lavora per realizzarli, anche superando barriere, vincoli e porte chiuse.

L’esperienza di Ketty è a suo modo ordinaria e straordinaria. Eccola.

«Mi piace la fotografia - racconta seduta al tavolino di un bar -. Mio zio faceva il fotografo con negozio in via San Zeno a Rivoltella. Ha chiuso i battenti da tempo. Il progetto - continua Ketty - prevede appunto la possibilità di avviare analoga attività, magari nello stesso punto che è vicino all’ex municipio di Rivoltella. Ho fatto i conti e tra attrezzatura, qualche apparecchio, mobili realizzati da un amico con il riciclo dei "pallet" da imballaggio usati, ho calcolato che mi servono 15.000 euro».

I problemi sono sorti proprio quando si è trattato di trovare il denaro. Le banche hanno chiesto garanzie, la firma della nonna e altro ancora.

Insomma le porte dei finanziamenti attraverso i canali tradizionali del credito si sono inesorabilmente chiuse. «Si parla tanto di start-up, ma quando si va sul concreto nessuno rischia, nessuno ti concede un prestito» commenta amareggiata.

«Ma non mi sono né scoraggiata né arresa. Ho rimuginato a lungo sul problema. Poi - continua la giovane - ho preso in prestito un’idea che aveva già utilizzato anche l’allora candidato presidente degli Stati Uniti Barack Obama che aveva finanziato la sua campagna elettorale attraverso il crowdfunding, la raccolta fondi dei supporter. Così ho pensato che se le mille persone che hanno cliccato sul mio sito Facebook mi avessero aiutato prestandomi 15 euro ciascuno sarei riuscita a aprire l’attività. Ho aperto un "gruppo" a supporto del mio progetto Kgl photo ed ho chiesto a tutti via internet di aiutarmi. Ho anche organizzato all’oratorio San Zeno un incontro. Credo che attraverso questi micro finanziamenti riuscirò ad arrivare a 15.000 euro. I primi soldi - afferma - sono già arrivati ed ho acquistato i primi attrezzi».

Ketty chiarisce subito che si tratta di un prestito che avrà la durata di un anno. Nell’arco di 12 mesi, infatti, i mini finanziatori riceveranno in restituzione la somma prestata che può oscillare fra 15 e 100 euro ciascuno, attraverso materiale o servizi fotografici. Trascorso un anno, chi lo vorrà avrà in restituzione il denaro contante. Non è previsto il pagamento di interessi, data l’esiguità delle cifre.

Quanto all’attività, l’interessata che lavorerà in tandem con il fotografo Andrea Iacona (Yako), prevede di offrire servizi fotografici, stampe, corsi di fotografia, eventi, vendita di apparecchiature ma senza magazzino.

L’apertura del negozio a Rivoltella è in programma proprio domani, lunedì 7 aprile.

Ennio Moruzzi

Articoli in Economia

Lista articoli