Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

FICO EATALY

Grandi Riso unica star bresciana della Disneyland del cibo


Economia
2 nov 2017, 19:22
A Bologna. L’entrata del maxi parco di Bologna

A Bologna. L’entrata del maxi parco di Bologna

Tra meno di due settimane aprirà a Bologna il più grande parco dedicato all’agroalimentare italiano. Fico Eataly World si sviluppa su un’area da 100mila metri quadrati e oltre a due ettari di stalle e campi all’aria aperta ospiterà quaranta fabbriche gestite da eccellenze del made in Italy.

Non è un caso quindi che questa nuova attrazione tricolore sia stata ribattezzata la «Disneyland del cibo» e che una star metà ferrarese e metà bresciana come Grandi Riso faccia parte del suo notevole cast. «Fico sarà senz’altro una vetrina internazionale per i nostri prodotti - ammette Daniela Grandi, presidente del gruppo Marcello Gabana a cui fa capo la società di Codigoro -, ma anche un’opportunità per mostrare alla gente come si coltiva e lavora il riso».

Presidente. Daniela Grandi

L’unità operativa nel parco bolognese, insomma, è un’operazione di natura industriale con la quale anche la Grandi Riso contribuirà a far compiere un salto culturale a tutti i visitatori di Fico (sigla che sta per Fabbrica italiana contadina).

«È un progetto innovativo in cui crediamo molto» ammette con entusiasmo Daniela Grandi. «Anche perché - non nasconde l’ad Fabrizio Scuri - siamo l’unica riseria italiana presente. Oltre che l’unica realtà bresciana. E qui, gran parte del merito va ad Alessandro Grandi (fratello di Daniela, ndr) che ha intuito prima di tutti le potenzialità di questo investimento».

Dal 15 novembre, giorno dell’inaugurazione di Fico Eataly World, Grandi Riso avvierà una unità operativa all’interno del parco dove saranno impiegate tre persone, peraltro neoassunte. Come le altre 39 fabbriche ospitate nel centro bolognese, inoltre, l’azienda del gruppo Gabana attiverà una serie di laboratori produttivi che costituiranno l’anima delle sei filiere (Carne, uova e pesce; Lattiero-casearia; Cereali; Ortofrutta, Bevande & condimenti e Dolci) ricostruite all’interno di Fico. Alla Disneyland del cibo italiano sono attesi sei milioni di visitatori l’anno, 2 milioni dei quali stranieri. All’interno del parco troveranno oltre alle 40 fabbriche in rappresentanza di 6 filiere di prodotto anche 40 punti ristoro, molte botteghe, un mercato, delle aule didattiche e un centro congressi.

Per questo progetto in Fico si è spesa molto anche Claudia Gabana, figlia di Daniela, che ha rivisitato alcuni brand del gruppo. Una particolare cura dell’immagine di Grandi Riso che si riflette anche nella meticolosa attenzione a tutti gli elementi che caratterizzano questa fase di crescita della Marcello Gabana Holding.

Articoli in Economia

Lista articoli