Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Le sinergie

Finanziamenti e sconti per la bonifica dell'amianto


Economia
5 giu 2015, 11:05
UBI, PER LA RIMOZIONE AMIANTO

Da 5 a 30mila euro, senza spese di istruttoria e di incasso rata, tasso variabile Euribor 3 mesi più spread a partire da 3,50%: ha queste condizioni la nuova linea di finanziamento per la rimozione di coperture di amianto varata da Banco di Brescia e Banca di Vallecamonica, in collaborazione con il Collegio costruttori edili della provincia. Un’ulteriore riduzione dello spread è prevista per chi sceglierà di affidare i lavori ad una delle 10 aziende del Collegio costruttori edili di Brescia e provincia.

Per quel che riguarda il comune di Brescia, da due anni è in corso un censimento dell’amianto: tutti i proprietari sono stati avvisati delle possibilità del Piano regionale amianto Lombardia, che scadrà a fine anno. La Loggia, poi, farà la propria parte: non farà pagare l’occupazione di suolo pubblico per i ponteggi.

Secondo i dati, in città ci sarebbe ancora più di un milione di metriquadrati di coperture.

Cinquanta i siti in cui si doveva intervenire con urgenza, su 35 dei quali si è intervenuto (questo stando ai dati del 2013). Il Comune ha contattato i cittadini interessati e da qui sono emerse le difficoltà economiche di alcuni ad intervenire. In provincia, secondo i dati dell’Asl di aprile, i manufatti d’amianto sono ancora 29mila; i metri quadrati di coperture in amianto nel Bresciano, per Arpa, erano meno di 6 milioni, il 24% dei quali è stato rimosso dal 2007 al 2012 .

 

Articoli in Economia

Lista articoli