Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA PAGELLA DI IBS

Dabrazzi Packaging e il nuovo approccio sostenibile


Economia
4 ago 2021, 14:30
Lo stabilimento della Dabrazzi Packaging a Brescia

Lo stabilimento della Dabrazzi Packaging a Brescia

Dabrazzi Packaging è un'azienda specializzata nella ideazione e produzione di borse e scatole per prodotti di alta gamma del lusso e della moda. Le politiche dell'Unione Europea con il Green Deal prevedono un piano di azione per l'economia circolare che include misure riguardanti tutte le fasi del ciclo di vita dei prodotti, dalla progettazione alla produzione, fino al consumatore. Le misure mirano ad immettere nel mercato il 100% di imballaggi riutilizzabili o riciclabili entro il 2030. In questo contesto il forte spirito di internazionalizzazione della Dabrazzi Packaging, caratterizzato da diverse unità produttive e commerciali all'estero e alle conseguenti sinergie, ha generato nel 2019 ricavi per oltre 17 milioni di euro.

Per il triennio analizzato, lo score economico-finanziario fornito da Cerved classifica la Dabrazzi nella classe di Sicurezza: azienda di dimensioni medio-grandi caratterizzata da un eccellente profilo economico-finanziario e da un'ottima capacità di far fronte agli impegni finanziari. Sotto il profilo del rischio di insolvenza, come rilevato dall'istogramma relativo al settore della fabbricazione di articoli in carta e cartone, la probabilità di default a un anno dell'azienda risulta essere pari allo 0,02%, sostanzialmente invariata rispetto a quella dei precedenti esercizi.

Distribuzione di frequenza delle imprese per il settore Fabbricazione di articoli di carta e cartone

Il trend positivo riflette i suoi effetti sul valore del margine operativo lordo (2,6 milioni), con incidenza sul fatturato pari al 15%. Positivi anche l'Ebitda che si attesta a 2,6 milioni di euro (15,4% del fatturato), l'utile netto pari a 1,5 milioni di euro (+2% rispetto all'anno precedente) e i debiti finanziari che migliorano del 27%, passando a 3,8 milioni. Anche gli indicatori di redditività comprovano la tendenza sopra delineata, confermando i valori degli altri anni. Il Ros, che esprime la marginalità delle vendite, è pari al 12,33% mentre il Roi, che misura la redditività complessiva degli investimenti aziendali, raggiunge il 13,92%. L'ultimo indicatore della redditività, il Roe (ritorno per i soci), dopo il lieve miglioramento avvenuto lo scorso anno (26,49%), rimane prossimo al 23%.

In sintesi, rispetto al 2018 non vi sono cambiamenti rilevanti nella situazione economica complessiva mentre si rileva il rafforzamento della solidità: migliora il rapporto d'indebitamento complessivo, l'azienda ha generato utili in maniera costante, aumentando di anno in anno il proprio patrimonio che per il 2019 risulta pari a 7,03 milioni di euro (+20%). 

L'emergenza coronavirus ha fatto sì che negli ultimi tempi la richiesta di mascherine, ma anche respiratori polmonari e gel disinfettanti, aumentasse in maniera considerevole. Tra le recenti intuizioni ed iniziative del Gruppo, l'apertura di una nuova divisione, la Dabrazzi Health, che produrrà mascherine antivirus. Per l'operazione è stato effettuato un investimento da 500 mila euro, procedura seguita da Ibs di Alberto Bertolotti, per riconvertire un'area di oltre 15 mila metri quadri coperti nella zona della Mandolossa e l'istallazione di una macchina che produrrà circa 50 mila mascherine Ffp2 al giorno.

--> Per visualizzare le analisi complete clicca qui.

Il commento di Alfredo Bertolotti
«I corposi investimenti effettuati dall'azienda negli anni, sono destinati in particolare a efficientare la struttura produttiva e la competitività commerciale, oltre che a potenziare il reparto ricerca e sviluppo in un'ottica di miglioramento continuo degli standard qualitativi capaci di modelli coerenti all'economia circolare, grazie all'attività di riciclo delle materie». Queste le parole di Alberto Bertolotti, amministratore delegato di Ibs, che da 25 anni supporta le imprese nell'ambito della direzione finanziaria. «È palese che la sostenibilità del brand, un tempo considerata un semplice "punto a favore" e probabilmente confinata all'impiego di imballaggi riciclabili, rappresenta oggi un requisito imprescindibile e fondamentale per i consumatori».

Come è stata fatta l’analisi
Ibs Consulting & Acf è una società di consulenza finanziaria e gestionale che da 25 anni offre supporto attivo alle imprese nell'ambito della direzione finanziaria aziendale. La società si occupa di finanza agevolata a livello regionale, nazionale e comunitario, pianificazione, controllo di gestione e finanza straordinaria. IBS, per supportare le aziende nella valutazione del rischio, si avvale del portale CeBi di Cerved, tra gli strumenti più usati dalle banche italiane in sede di analisi, che offre informazioni sul merito di credito della società e sulla loro capacità di rimborso. La valutazione della situazione economico-finanziaria del soggetto valutato è basata sul CeBi Score 4, che fornisce una misura predittiva del profilo di rischio economico-finanziario dell' impresa, collocata nel suo sistema economico di riferimento attuale e prospettico.

 

Articoli in Economia

Lista articoli