Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA CERIMONIA

Cdp, inaugurata ufficialmente la sede di Brescia

Redazione Web

Economia
25 mag 2022, 16:10

L’apertura di una sede fisica nel territorio e - insieme - l’apertura di un confronto di idee sul territorio. Sono le due mosse con le quali Cassa Depositi e Prestiti - la cassaforte di Stato partecipata all’83% dal Ministero dell’Economia - apre oggi un capitolo nuovo nella storia dei suoi rapporti con Brescia e con il Bresciano.

La sede fisica si affaccia su Piazza Loggia, nei locali del Monte di Pietà che fino a pochi mesi fa ospitavano una filiale Ubi.

E l’inagurazione è prevista per le 15.30 di oggi. Il confronto di idee è quello affidato al convegno su «Risorse e progetti per la Lombardia» che si terrà dalle 16.30 a Palazzo Loggia. 

Il confronto

Dopo il saluto del presidente Cdp, il bresciano Giovanni Gorno Tempini, e gli interventi di Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, e di Emilio De Bono, sindaco della città, il tema delle «Sfide dello sviluppo sostenibile in Lombardia» sarà affidato alle relazioni di Simona Camerano e Massimo Di Carlo, dirigenti Cdp che parleranno di scenari, strumenti e progetti.

La discussione sarà affidata a Giuseppe Ambrosi (ad dell’omonimo gruppo agroalimentare), Giovanni Fosti (presidente Fondazione Cariplo), Mauro Guerra (presidente Anci Lombardia), Franco Gussalli Beretta (presidente Confindustria Brescia) e Cristina Tedaldi (sindaca di Leno).

L’incontro prevede ingressi riservati (le iscrizioni sono ormai chiuse) a causa delle norme antiCovid. Chi fosse interessato, in ogni caso, può seguirne lo svolgimento in diretta streaming attraverso il sito del Giornale di Brescia.

L’impegno

L’approdo Bresciano rientra per Cassa depositi e prestiti di un più ampio impegno di radicamento sul territorio. La cassaforte di Stato - infatti - da qualche anno ha avviato l’apertura di uffici territoriali: attualmente ne conta una dozzina, per lo più nelle grandi città, Roma, Torino, Palermo, Bologna, Napoli, Genova, Bari. A Milano la sede è stata aperta nel dicembre 2020. Ora tocca a Brescia.

L’obiettivo è che nel punto operativo di Piazza Loggia gli amministratori locali e le imprese potranno incontrare i professionisti del braccio operativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Con l’apertura delle sedi territoriali, infatti, Cdp ha infatti deciso di «cambiare passo» rispetto al passato: non più solo una realtà che finanzia gli investimenti, ma anche consulente tecnico ed economico-finanziario in grado di affiancare le amministrazioni locali lungo tutto il percorso che porta alla realizzazione delle opere infrastrutturali e un supporto per le imprese, soprattutto di piccola e media dimensione.

Dove Cdp ha già aperto, i risultati sono stati incoraggianti: a Genova, ad esempio, il confronto tra 2019 (quando la sede non era aperta) e 2020 (con la sede operativa) ha visto un incremento del 60% delle imprese supportate e del 380% delle risorse erogate.

Tra città e provincia

Cassa depositi e prestiti è già attiva nel Bresciano su molti fronti. Dal sostegno a progetti di interesse pubblico (come nel caso dei finanziamenti per la metropolitana cittadina o per investimenti di Acque Bresciane) a progetti di aziende private (come nel caso di Sace e Simest del Gruppo Camozzi) fino ad attività dei Comuni (finanziamenti sono andati a Sarezzo, Leno, Remedello, Pavone, Gardone Riviera, Pisogne...). 

Articoli in Economia

Lista articoli