Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LO STUDIO

Brescia sempre più sostenibile: sesta in Italia per investimenti green


Economia
26 ott 2022, 14:09
La Provincia di Brescia è sesta in Italia per investimenti sostenibili - © www.giornaledibrescia.it

La Provincia di Brescia è sesta in Italia per investimenti sostenibili - © www.giornaledibrescia.it

La green economy parla soprattutto lombardo, con un forte accento bresciano. In Italia, negli anni 2017-2021, ben 531mila imprese hanno investito sulla sostenibilità, con una accelerazione notevole (+51% rispetto al periodo 2014-2018). La parte del leone è stata recitata dalla nostra Regione: 90.520 le aziende che hanno effettuato eco-investimenti.

Di esse 13.740 sono bresciane: è il sesto posto assoluto in Italia dopo Roma (37.290), Milano (30.800), Napoli (22.450), Torino (20.180) e Bari (16.560); dietro ci sono Firenze (11.260) e Bergamo (10.300). Brescia si colloca sempre al sesto posto se si considera l’incidenza di queste imprese a vocazione green sul totale: il 40,2%. In questo caso la graduatoria è diversa e vede al primo posto Vicenza (44%) davanti a Treviso (43,3), Bari (42,2), Caserta (42,1) e Torino (41,2). Sono le province in cui il sistema produttivo sta puntando di più sul green. Milano, per dire, è al 20° posto (33,8%).

Sono alcune delle notizie contenute nel XIII Rapporto GreenItaly presentato ieri da Fondazione Symbola e Unioncamere, realizzato con la collaborazione del Centro studi Tagliacarne (disponibile su Symbola.net).

Significativo il titolo: «Un’economia a misura d’uomo contro le crisi». Nonostante il Covid le imprese di ogni settore hanno continuato sulla strada della transizione verde, dalle fonti energetiche al riciclo dei materiali. A fine 2021 in Italia gli occupati che hanno svolto una professione di green job erano 3,1 milioni (il 13,7% dei lavoratori totali).

Prevale il Nord-Ovest con oltre un milione di occupati (il 15,5% del totale). In Lombardia sono 675mila (il 16,1). Dall’analisi dei nuovi contratti relativi ai green jobs in Italia, emerge un forte aumento di quelli attivati nel 2021 rispetto all’anno precedente: 1,6 milioni, che vale un +38,3%. Anche in questo caso Brescia si colloca ai vertici della graduatoria nazionale.

Nel 2021 i contratti green jobs sono stati 48mila (sui 367mila lombardi), al quinto posto dopo Milano (161.850), Roma (105.520), Napoli (66.960) e Torino (65mila). Se invece si considera l’incidenza sul totale delle assunzioni in provincia, Brescia, con il 42,4%, è al quarto posto preceduta da Bergamo (45,1%), Modena (44,4) e Treviso (44,3). Le assunzioni green bresciane, se rapportate al totale green nazionale, sono il 3%: quinto posto dopo Milano (10,1), Roma (6,6), Napoli (4,2), Torino (4,1). Ci segue Bergamo (2,6).

Innovazione

Nel Rapporto sono citati diversi casi bresciani di impegno per l’innovazione green. La Streparava, si legge, negli ultimi anni «ha studiato e sviluppato soluzioni su materiali e processi innovativi o abilitanti la riduzione del peso dei veicoli, la trazione elettrica, la guida autonoma, la riduzione delle emissioni».

Anche le Officine Meccaniche Rezzatesi stanno puntando «su una progressiva riduzione dei pesi, che si traduce in minori emissioni durante il ciclo della vettura». Ma sono soltanto due esempi di quanto le due aziende stanno facendo.

GreenItaly spazia sui vari settori dell’economia, agroalimentare compreso. Negli ultimi anni, registra il Rapporto, l’Industria 4.0 ha preso piede anche nel comparto agricolo con l’applicazione delle nuove tecnologie digitali, necessarie per la sostenibilità.

In questo campo il Rapporto cita uno studio del Politecnico di Milano e dell’Università di Brescia sull’evoluzione dell’Agricoltura 4.0, secondo cui nel 2021 sono state più del 60% le aziende che hanno utilizzato almeno una soluzione digitale. Secondo il Rapporto di GreenItaly, per dare più slancio alle imprese (e creare posti di lavoro) in direzione della svolta green servono profili professionali più qualificati e meno burocrazia.

Il futuro è già qui: tutto quello che c’è da sapere su Tecnologia e Ambiente.
Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 o GDPR*

Articoli in Economia

Lista articoli