Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

OSCAR DEL VINO

Barone Pizzini candidata come miglior Cantina Europea 2021

Redazione Web

Economia
8 ott 2021, 12:43
Barone Pizzini - Foto tratta da baronepizzini.it

Barone Pizzini - Foto tratta da baronepizzini.it

È rimbalzata quest'oggi nel corso della Milano Wine Week in corso di svolgimento nel capoluogo lombardo, la notizia che Wine Enthusiast, una delle più influenti voci della critica enologica internazionale fondata nel 1988 con 4,1 milioni di lettori della propria rivista mensile, ha scelto Barone Pizzini come una delle 5 prestigiose aziende candidate al Premio «European Winery of the Year 2021», ovvero il titolo di miglior Cantina Europea dell'Anno all'interno delle prestigiosa rassegna degli Oscar internazionali del Vino.

Una candidatura che proietta l’intera Franciacorta al centro dell'attenzione sia europea che oltre Oceano. «I temi che hanno caratterizzato la nostra storia recente, ovvero l'essere pionieri del biologico, quindi primi in Franciacorta, e nella vinificazione dell’Erbamat, hanno colpito la redazione della rivista americana che ci ha onorato di questa candidatura» dichiara Silvano Brescianini, Ceo della Barone Pizzini, aggiungendo: «La competizione è altissima e non sarà facile spuntarla anche perchè la qualità della Franciacorta è ogni giorno sempre più riconosciuta in ogni parte del mondo, ma apparteniamo ad una piccola enclave enologica contro zone molto più grandi. Ma niente può cancellare il riconoscimento di grande prestigio che possiamo in questo momento sbandierare».

Storie e notizie di aziende, startup, imprese, ma anche di lavoro e opportunità di impiego a Brescia e dintorni.
Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione
Informativa ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento UE 2016/679 o GDPR*

La rivista americana ha concesso la nomination a «Cantina Europea dell'anno» ad altre 4 aziende, che saranno le competitor della Barone Pizzini: la portoghese Aveleda, la tedesca Bertram-Baltes, la francese Chateau de Saint Cosme e la piemontese Villa Sparina. Lo scorso anno l'onoreficenza toccò alla francese Domaine Paul Mas. L'annuncio del Premio, che qualora toccasse alla Barone Pizzini trasformerebbe quest’anno in una stagione memorabile unendosi ai già conseguiti 3 Bicchieri del Gambero Rosso per l'Animante, il primo Franciacorta con Erbamat, alla Chiocciola di Slow Wine e alla Corona della guida ViniBuoni d’Italia firmata Touring Club, oltre ai 96 punti di Doctor Wine per il Satèn, avverrà nelle prime settimane del nuovo anno c

Articoli in Economia

Lista articoli