Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL PROGETTO

Bag, borse e costumi alla conquista di boutique e social


Economia
9 lug 2017, 16:36
T1-_WEB

All’inizio furono borse e costumi, realizzati con tessuti di qualità in un piccolo laboratorio e distribuiti in alcune esclusive boutique. Tre anni dopo il coloratissimo marchio bresciano Bag, creatura dell’architetto Federica Lorini (Chicca per gli amici), ha raddoppiato il fatturato e triplicato i laboratori, per soddisfare le richieste che giungono dai sempre più numerosi punti vendita, in Italia e all’estero.

A contribuire al successo diversi fattori, «costanza e grande determinazione» in primis.

Dopo la partecipazione come brand indipendente alla fiera «White» di Milano, lo scorso autunno, Bag è stato selezionato per l’evento «Maredamare», che si terrà dal 22 al 24 luglio alla Fortezza da Basso di Firenze, location che ospita anche il Pitti.

Intanto i costumi e le borse disegnati dall’architetto col pallino per i tessuti wax africani sono sempre più richiesti: «A Formentera - racconta - ho posizionato Bag e BAGgy, ovvero la linea baby, nel più bel negozio dell’isola, nel piccolo borgo di San Francesc, e a Ibiza ha preso vita una bellissima collaborazione. Bag sarà presentata insieme al famoso brand Sep Jordan, realtà imprenditoriale di origine italiana che supporta le artigiane siriane rifugiate in Giordania. Da settembre avvieremo una collaborazione di cui sono davvero entusiasta».

Il prossimo 8 agosto, invece, i costumi e le borse BAGgy saranno protagonisti a Forte dei Marmi di una sfilata al prestigioso bagno «Alpemare» di Andrea Bocelli.

Nel frattempo, dopo Brescia, Milano, le isole della Grecia, Pietrasanta, Milano Marittima e le Baleari, il brand bresciano è arrivato anche a Ginevra, in Sardegna e a Saint Tropez. Ottenendo pure riconoscimenti ufficiali nel mondo social.

Lo scorso autunno Instagram Italia ha scelto il profilo di «Bag», insieme a quello di altre nove piccole realtà imprenditoriali, per una promozione mirata. «Oggi Instagram è indispensabile: è importante avere un progetto grafico ben preciso, che ti permette di emergere nella giungla degli account» spiega Chicca.

«Da marzo sto lavorando anche al sito e allo shop online - racconta l’imprenditrice - . Il sito, pronto entro fine anno, oltre all’ecommerce avrà anche una parte destinata al blog, in cui racconterò progetti e soprattutto collaborazioni, che saranno due ogni anno». 

Articoli in Economia

Lista articoli