Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

L'INVESTIMENTO

Antares Vision e Coldiretti per l’etichetta salva made in Italy


Economia
2 ago 2021, 06:00
Agroalimentare (simbolica) - © www.giornaledibrescia.it

Agroalimentare (simbolica) - © www.giornaledibrescia.it

Cento miliardi di euro. È quanto vale ogni anno nel mondo la contraffazione del Made in Italy agroalimentare. Pirateria internazionale, che utilizza impropriamente parole, colori, località, immagini, denominazioni che richiamano l’Italia per prodotti alimentari che non hanno nulla a che fare con il sistema produttivo nazionale, ma sottrae risorse e opportunità di lavoro nel nostro Paese. La premessa è d’obbligo per presentare RurAll, la società creata da Antares Vision insieme a tre partner strategici (Bluarancio spa, Bonifiche Ferraresi spa e SDF spa) con un duplice obiettivo: creare una piattaforma digitale unica al mondo che attraverso le tecnologie Iot, Intelligenza artificiale, big data e Blockchain, sia in grado di consentire la tracciabilità dei prodotti agroalimentari, dall’origine delle materie prime, al loro percorso lungo la filiera, fino al consumatore finale, ma soprattutto introdurre un’etichetta «parlante» per certificare le autentiche produzioni «Made in Italy».

Articoli in Economia

Lista articoli