Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

COLLIO

San Colombano: un sabato di tensioni e cariche


Valtrompia e Lumezzane
5 set 2015, 18:44
PROFUGHI: SCONTRI A SAN COLOMBANO, 40 IDENTIFICATI DALLA POLIZIA

Diverse cariche di alleggerimento. Una quarantina di attivisti di estrema destra identificati e la promessa - fatta da entrambi gli schieramenti - che la vicenda non si chiude qui

È finita così la giornata più tesa della complicata questione della ventina di profughi ospitati in un ex albergo a San Colombano, in alta Valtrompia. Da otto giorni Forza Nuova, Casa Pound, frange politicizzate del tifo organizzato e cittadini del paese manifestano contro l’accoglienza degli stranieri.

Questo sabato è scattata la reazione della rete antifascista. I manifestanti hanno opposto un secco rifiuto alla richiesta della Questura di non superare Gardone Valtrompia e si sono attestati in un piazzale a poche centinaia di metri da San Colombano.

Nella frazione però, da diverse ore, erano arrivati alla spicciolata decine di attivisti di estrema destra e attorno alle 16.30 un gruppo di una cinquantina di persone ha eluso il controllo delle forze dell’ordine e ha cercato il contatto con gli antifascisti. La Polizia ha dovuto faticare parecchio per contenerli.

Solo in serata la situazione è tornata alla normalità, con San Colombano sempre più presidiata dalle forze dell’ordine. Da una parte e dall’altra è stata un’escalation di provocazioni e la tensione, nei prossimi giorni, è destinata a salire. 

 

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli