Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Valtrompia e Lumezzane
<![CDATA[Valtrompia e Lumezzane]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/valtrompia-e-lumezzane-1.3000403 Mon, 23 Sep 2019 04:58:42 +0000 <![CDATA[Con Maw il rugby diventa lavoro qualificato]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/con-maw-il-rugby-diventa-lavoro-qualificato-1.3404635 1.3404635 Mon, 23 Sep 2019 04:58:42 +0000 Dare ai giocatori di rugby un lavoro sicuro. Questa la formula della stabilità proposta dai dirigenti dei Centurioni rugby ai seniores della prima squadra affinché affrontino, con il massimo impegno ma senza preoccupazioni legate alla mancanza di un posto retribuito, la carriera sportiva. I giovani della prima squadra possono così contare sulle certezze economiche di un lavoro qualificato.

E quando lasceranno il campo per limiti d’età? Potranno proseguire sulla strada tracciata. 

Leggi l'articolo integrale sul GdB in edicola oggi, lunedì 23 settembre, e scaricabile anche in versione digitale

 

]]>
<![CDATA[In 50 per pulire tutti insieme le sponde del Mella]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/in-50-per-pulire-tutti-insieme-le-sponde-del-mella-1.3404795 1.3404795 Mon, 23 Sep 2019 04:45:00 +0000 C’era anche una classe dell’istituto Primo Levi ieri alla mattinata di pulizia delle sponde del Mella organizzata in occasione del «Worldcleanupday2019» dal Comitato per la tutela e la valorizzazione dei fiumi Mella e Gobbia.

Una cinquantina di volontari hanno preso parte all’operazione, tra cui anche l’associazione senegalesi della Valtrompia, il gruppo Volt e gli assessori Pierangelo Reboldi (Ambiente) e Ruggero Gervasoni (Protezione civile).

I volontari hanno ripulito dai rifiuti le sponde del Mella nella zona di piazza Europa, dove c’è lo skate park.

«Un doveroso grazie a Valledoro che ci ha regalato uno spuntino e a Dexanet per la creatività nel realizzare il rollup da oggi esposto nella biblioteca» ha affermato il portavoce del Comitato Nicola Corini. Non è la prima operazione di pulizia promossa dalla stessa realtà a Sarezzo: nelle scorse settimane i volontari, durante un’azione simile, erano riusciti a recuperare rifiuti di ogni genere.

]]>
<![CDATA[In Val de Put in arrivo ferrata, pista di pattinaggio e area cani]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/in-val-de-put-in-arrivo-ferrata-pista-di-pattinaggio-e-area-cani-1.3404542 1.3404542 Sun, 22 Sep 2019 16:50:26 +0000 Parchi e piazze da ripensare, in toto o in parte, con l’intendimento di rivederne la conformazione e rendere tutto più fruibile e vivibile. Questo l’intendimento dell’amministrazione del sindaco Facchini. Il primo pensiero è relativo a piazza Giovanni Paolo II, nel centro della frazione di S. Sebastiano, abbandonata dalla sua creazione e vissuta solo al momento dell’inaugurazione.

«Vogliamo - spiega l’assessore ai Lavori pubblici Claudio Gnutti - che quell’area, anche di difficile raggiungimento, diventi più vissuta. Dopo il parcheggio c’è il deserto. L’area giardino è chiusa, l’illuminazione è scarsa: il pensiero è diretto a trovare il modo per aprire gli spazi esistenti».

Oltretutto, la conformazione del luogo favorisce incontri poco raccomandabili. Sotto esame, ed è una scommessa per tutta Lumezzane, è la Val de Put a S. Apollonio, un polmone verde i cui lavori di disboscamento sono iniziati lo scorso marzo.

L’opera ha un costo di 500.000 euro e le somme sono già state postate nel bilancio comunale di previsione. Mentre i lavori nel parco di Val de Put vanno avanti secondo il progetto iniziale, l’amministrazione attuale si è accorta che si rendono necessari alcuni interventi in corso d’opera. Per esempio va rivisto l’accesso, ma si pensa anche ad una ferrata, ad una pista di pattinaggio e ad un'area cani. 

«La realizzazione del parco - aggiunge l’assessore Gnutti - senza poter accedervi da sud, è stata una forzatura, ma ormai su questo dobbiamo lavorare». L’accesso principale al parco è previsto infatti da nord, da piazza Paolo VI, in quanto quello previsto lateralmente, costeggiando il campo dell’oratorio è estremamente stretto. Il sindaco Facchini e i suoi uomini stanno anche pensando di soddisfare le richieste avanzate dall’Unione delle associazioni sportive lumezzanesi e in particolare quella di una pista di pattinaggio: l’obiettivo è superare la problematica della carenza di spazi adeguati.

]]>
<![CDATA[Cronoscalata di San Giorgio, la corsa per scoprire la Valle]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/cronoscalata-di-san-giorgio-la-corsa-per-scoprire-la-valle-1.3404065 1.3404065 Sat, 21 Sep 2019 13:15:54 +0000 Una salita spettacolare e, al contempo, degna degli atleti più coraggiosi: domani, domenica, va in scena a Caino la seconda edizione della Cronoscalata a San Giorgio, una gara di corsa in montagna su un percorso di 3,7 chilometri con un dislivello di 740 metri organizzata da Nonsolotrail.

L’iniziativa è la quarta tappa di «Valtrompia verticale», un circuito di cinque gare lungo i sentieri della media montagna triumplina. Sarà possibile iscriversi anche il giorno stesso della gara al centro sportivo di via Rasile tra le 14 e le 16.30. Alle 17 partirà il primo atleta.

La manifestazione, supportata dall’associazione Condividere la strada della vita, è dedicata alla memoria di Marco Prandelli, giovane cainese che ha perso la vita a causa di un incidente stradale nel 2010. L’ultimo appuntamento con «Valtrompia verticale» sarà la «Cronoscalata a Sant’Emiliano» di Sarezzo in programma il 13 ottobre: 5,5 chilometri e un dislivello di 849 metri.

 

]]>
<![CDATA[Prove e laboratori: così si diventa volontari del domani]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/prove-e-laboratori-cos%C3%AC-si-diventa-volontari-del-domani-1.3403836 1.3403836 Fri, 20 Sep 2019 17:02:00 +0000 «Da soli si va più veloci, insieme si va più lontano». È questo il motto della Giornata del volontariato promossa nel fine settimana dal Comune e dalla Consulta sociale.

La manifestazione, in realtà, sarà divisa in due: la Giornata del volontariato vera e propria promossa dall’Amministrazione si terrà domani all’area feste di via Capra, mentre la cooperativa Futura organizza da oggi fino a domenica la Festa di fine estate.

Quella di domani all’area feste di via Capra sarà una giornata ricca di appuntamenti: si parte alle 10 con l’infostand a cura dei componenti della Consulta sociale e con una dimostrazione sul campo della Protezione civile di Nave. Zampamano curerà un’area con i suoi asinelli mentre, sempre alle 10, scenderà in campo anche il Cosp con una dimostrazione di primo soccorso.

Alle 14 sarà la volta dell’Avis Nave-Caino con l’iniziativa «Dona colore alla vita» e, alla stessa ora, l’associazione Le Misticanze proporranno attività di vario tipo come letture, un laboratorio di poesia e una mostra fotografica. Il laboratorio Liberalarte sarà presente alle 15.30 con un laboratorio per la lavorazione della creta e poi toccherà alle mamme del Girasole far divertire i più piccoli con il gioco dell’oca gigante (16.30) e con giocodanza (17). Sono nel complesso una ventina le associazioni che compongono la Consulta sociale del Comune di Nave.

La cooperativa Futura parte invece oggi a festeggiare con un aperitivo in musica in programma dalle 18 alle 21 per festeggiare il primo compleanno della sede del nuov Atelier Liberalarte (via Brescia 104). Domani anche la onlus parteciperà ai festeggiamenti all’area feste di via Capra, mentre domenica chiuderà in bellezza con uno spiedo solidale (costo adulti: 20 euro. Bambini 10 euro. Possibilità di asporto) in programmaalle 12.30 sempre all’area feste di via Capra. Per prenotazioni: 331.2086945).

]]>
<![CDATA[Calano gli scolari, ma per la «Caduti» resta l’ampliamento]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/calano-gli-scolari-ma-per-la-caduti-resta-l-ampliamento-1.3403358 1.3403358 Fri, 20 Sep 2019 08:47:09 +0000 La scuola «Caduti per la Patria» di Pieve è stata oggetto di una ristrutturazione parziale per il costo d’un milione e 400 mila Euro, il 70% a carico della Regione Lombardia, il restante sostenuto dall’Amministrazione comunale.

I lavori hanno subito un ritardo che stava mettendo in dubbio l’apertura per l’inizio dell’anno scolastico. Gli stessi lavori, infatti, dovevano essere conclusi a giugno e a malapena si è arrivati al collaudo di fine agosto. Tra le varie cause, anche gli interventi di carpenteria e da fabbro, appaltati ad una impresa di Como, più assente che presente.

Pure il sistema termico è stato sostituito all’ultimo istante, ma tutto è bene quel che finisce bene. Il progetto completo per la «Caduti», tuttavia, è ben più ampio: in questi giorni sono iniziati i lavori di demolizione dell’ala nord per ricavarne quello che si configura come spazio polifunzionale, vero e proprio ampliamento - sottolinea l’assessore ai lavori pubblici, Claudio Gnutti - che comporterà un’ulteriore spesa di 2,2 milioni di euro e che non si ferma alla costruzione ma si estenderà agli arredi: come dire, altre centinaia di migliaia di euro. E qui sorgono alcune perplessità non solo nella nuova amministrazione che ha ereditato il tutto: la popolazione di Lumezzane è scesa da quasi 25 mila abitanti a circa 22mila.

Il saldo demografico è negativo da anni: nel 2018, a fronte di 162 nascite si sono registrati 207 decessi. Pure negativo l’apporto degli extracomunitari, alcune centinaia dei quali sono emigrati verso il Nord Europa. Per mancanza di alunni sono state chiuse le elementari di Faidana e Premiano, dove da anni è chiusa anche la materna.

E allora, chiedersi se sia il caso di ampliare la «Caduti» di Pieve a fronte d’una più che palpabile carenza di scolari non è esercizio vano. L’argomento richiede l’attenzione degli amministratori pubblici e degli operatori della scuola. Anche perché l’unico modo per capirsi è parlarsi. Con buona pace di Lapalisse.

 

]]>
<![CDATA[Annuncio razzista, la precisazione della proprietaria di casa]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/annuncio-razzista-la-precisazione-della-proprietaria-di-casa-1.3403424 1.3403424 Thu, 19 Sep 2019 10:48:23 +0000 «Non siamo stati noi a scrivere quell’annuncio razzista, è stata l’agenzia immobiliare». A parlare è la proprietaria dell’immobile di Concesio il cui annuncio di vendita è finito nell’occhio del ciclone per via di un inciso discriminatorio.

Sul sito dell’agenzia Dimorama.it è apparsa una promo per la vendita di una villetta a tre piani in località Roncaglie, proprio a Concesio. Nelle prime righe, dopo aver sottolineato la vista panoramica, veniva puntualizzato: «ottimo vicinato (no stranieri)». Una parentesi che ha indignato i lettori dell’annuncio. Dopo l’articolo pubblicato, la proprietaria della casa è stata inondata di accuse di razzismo.

«Da ieri (martedì per chi legge ndr) ci chiamano chiedendo se siamo noi i razzisti e questo - spiega la proprietaria - ci sta creando disagi non indifferenti: è stata un’iniziativa autonoma dell’agenzia e noi non ne sapevamo nulla».

La sede centrale dell’agenzia immobiliare a Firenze è stata da noi contattata più volte con la richiesta di spiegazioni, richiesta però caduta nel vuoto. Qualche ora più tardi però l’inciso discriminatorio è sparito dal sito

La proprietaria precisa inoltre che la villetta alle Roncaglie - che è intestata ad una società di autotrasporti, la 3emme autotrasporti - è in vendita senza procedure giudiziarie correlate, ma la procedura di vendita è quella dell’asta tra privati. L’agenzia immobiliare Dimorama si occupa infatti sia di aste giudiziarie che di aste tra privati.

]]>
<![CDATA[Cane segregato senza cibo e acqua: padrona denunciata]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/cane-segregato-senza-cibo-e-acqua-padrona-denunciata-1.3403238 1.3403238 Thu, 19 Sep 2019 05:00:00 +0000 Stava chiuso nel suo trasportino. Senza acqua, senza cibo e senza la possibilità di muoversi da giorni, sul balcone, secondo i vicini di casa.

La Polizia Locale di Gardone Valtrompia è intervenuta e ha trovato purtroppo riscontri alla situazione segnalata. La proprietaria del cane, una donna moldava di 24 anni, ha cercato di giustificarsi spiegando che si trattava di una sistemazione temporanea in attesa di ultimare il trasloco ma indagando più a fondo è emerso anche altro. Dal 2017 infatti l’animale non veniva sottoposto a controlli e vaccinazioni e il veterinario dell’Ats incaricato di controllarlo ha constatato la cattiva situazione in cui il cane era detenuto.

La donna è stata denunciata per maltrattamenti di animali mentre il sequestro del cane è stato convalidato dal magistrato. Il cane ora comunque è stato affidato ad un addestratore cinofilo certificato in attesa delle disposizioni dell’autorità giudiziaria.

]]>
<![CDATA[A Marcheno l’illuminazione è più efficiente e più «calda»]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/a-marcheno-l-illuminazione-%C3%A8-pi%C3%B9-efficiente-e-pi%C3%B9-calda-1.3402827 1.3402827 Wed, 18 Sep 2019 09:04:07 +0000 Un intervento lampo di sei mesi per l’efficientamento energetico dell’impianto di pubblica illuminazione. Sono iniziati lo scorso febbraio e sono ormai vicini alla conclusione i lavori per la riqualificazione di 624 punti luce sul territorio di Marcheno e la posa di 110 nuovi lampioni in zone residenziali che ne erano sprovviste.

L’operazione è stata affidata e condotta all’Ati Hera Luce e Colman Luca srl, promotori del project financing e aggiudicatari del relativo bando di gara che li ha individuati come conduttori e gestori dell’impianto per i 22 anni a venire. «La cittadinanza ha apprezzato particolarmente l’impatto estetico della nuova illuminazione - spiega il sindaco Diego Bertussi -, che è stato ottenuto mediante la scelta di installare apparecchiature a luce calda».

L’ammmodernamento dell’impianto è stato rinforzato dalla sostituzione di alcuni pali e sbracci, opera che ha potenziato il restyling anche dal punto di vista estetico dell’architettura. «L’intervento ha avuto un costo di 581.300 euro, che non ha pesato sulle casse comunali in quanto è a carico di Hera Luce Colman Luca - spiega il primo cittadino -: la ditta si assumerà anche gli oneri della gestione e della conduzione dell’impianto».

 

]]>
<![CDATA[Sull'annuncio «No vicini stranieri»: la casa si vende meglio]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/sull-annuncio-no-vicini-stranieri-la-casa-si-vende-meglio-1.3402673 1.3402673 Tue, 17 Sep 2019 05:05:00 +0000 L’annuncio parla chiaro: il vicinato è ottimo perché nei dintorni non abitano stranieri. Ha dell’incredibile quando pubblicato su Dimorama.it riguardo a una villetta in località Roncaglie a Concesio. Il sito si occupa della vendita di case nelle aste giudiziarie con centinaia di annunci immobiliari in tutta Italia.

Nella sezione della provincia di Brescia è pubblicato (o meglio, era pubblicato, vista la repentina corsa ai ripari dopo la nostra richiesta di spiegazioni) un annuncio contenente una frase razzista...

Leggi l'articolo completo sul Giornale di Brescia in edicola oggi, martedì 17 settembre, scaricabile anche in formato digitale.

 

]]>
<![CDATA[Truffatori passano dalla rete elettrica a quella della Locale]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/truffatori-passano-dalla-rete-elettrica-a-quella-della-locale-1.3401825 1.3401825 Mon, 16 Sep 2019 12:52:11 +0000 Si presentavano nelle abitazioni proponendo il cambio del gestore elettrico con la scusa di agire in nome di una fantomatica (e inesistente) convenzione con il Comune di Gardone, che avrebbe garantito un migliore trattamento economico.

In questo modo cercavano di condizionare la libera scelta da parte dei potenziali clienti al fine di assicurarsi maggiori contratti. Tre persone, un italiano e due stranieri, collaboratori commerciali di una ditta di promozione marketing per conto di una compagnia elettrica nazionale, sono finite, grazie alla segnalazione di un cittadino al quale hanno fatto seguito le indagini, nella rete della Polizia locale di Gardone, che li ha denunciati all’Autorità giudiziaria per Truffa Contrattuale in concorso tra più persone.

I tre incaricati si sono aggirati per diversi giorni sul territorio gardonese e dei Comuni limitrofi alla ricerca di nuovi clienti. Si presentavano porta a porta ai residenti chiedendo con grande insistenza di poter accedere in casa per visionare la fattura elettrica e dichiarando che fosse obbligatorio per legge il cambio del gestore elettrico.

In realtà l’unico obbligo che ci sarà nell’estate 2020, se confermato, sarà il passaggio obbligatorio da parte dei cittadini al mercato libero in quanto scomparirà il mercato tutelato e, anche in questo caso, i cittadini avranno comunque diritto di scegliere il gestore elettrico che vorranno. La Polizia locale invita i cittadini a prestare maggiore attenzione quando sconosciuti suonano al campanello. «Bisogna sempre chiedere il nome e la società per la quale operano e pretendere che i contenuti della proposta commerciale siano chiari - consiglia il comandante Patrizio Tosoni -. In caso di situazioni sospette non esitate a prendere contatti con il Comando».

 

]]>
<![CDATA[Il campo sportivo di Bovegno è pronto a rifarsi il look]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/il-campo-sportivo-di-bovegno-%C3%A8-pronto-a-rifarsi-il-look-1.3401305 1.3401305 Mon, 16 Sep 2019 04:12:11 +0000 Il campo sportivo comunale di Bovegno è quasi pronto per rifarsi il look. A breve partiranno i lavori di riqualificazione, che riguarderanno non solo il manto del campo da calcio, ma anche tutta l’area che corre attorno al suo perimetro.

L’intervento avrà un costo di 242.000 euro, metà dei quali arrivano da un bando regionale per l’assegnazione a fondo perduto del 50% dei fondi necessari alla riqualificazione di impianti sportivi sul territorio lombardo...

Leggi l’articolo integrale sull’edizione del GdB in edicola oggi, luned' 16 settembre, scaricabile anche in formato digitale.

 

]]>
<![CDATA[Musica e «giochi perduti» alla materna Fiorini]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/musica-e-giochi-perduti-alla-materna-fiorini-1.3401808 1.3401808 Sun, 15 Sep 2019 10:20:30 +0000 Anche oggi a Valle di Lunezzane continua la mostra fotografica «I nostri primi 50 anni» della scuola materna «T. Fiorini». «La nostra scuola - ha ricordato all’inaugurazione Don Riccardo Bergamaschi parroco di Valle - ha avuto una storia epocale fino ad arrivare all’adozione del metodo montessoriano».

Per l’amministrazione erano presenti il vicesindaco Sonia Peli e l’assessore alla Pubblica istruzione Lucio Facchinetti. «La contrada di Valle è di frontiera per Lumezzane - ha detto quest’ultimo -, ma la scuola materna e l’asilo nido sono attrattive verso l’esterno della Vallegobbia. L’adozione del metodo montessoriano è stata poi vincente».

Un lavoro prezioso per la mostra è stato fatto dal Photo Club Lumezzane e da Hobby Foto con le foto di Celeste Costa. Tornando alla festa, oggi pomeriggio alle 16.30 si terrà un momento alla riscoperta del gioco perduto, con giochi in legno e materiale riciclato, a cura dei genitori e delle nonne della scuola dell’infanzia. Alle 21 la musica è quella del lumezzanese Roberto Tagliani. Domani alla stessa ora tocca a Gino de i Gonzales.

]]>
<![CDATA[Rombano le auto storiche per il trofeo Calvagna]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/rombano-le-auto-storiche-per-il-trofeo-calvagna-1.3401409 1.3401409 Sat, 14 Sep 2019 09:35:35 +0000 Si svolgerà domani il XIII Trofeo Calvagna Gioielli-Memorial Raffaele Rossetti, raduno di auto storiche organizzato dal club di autostoriche lumezzanese Emmebi 70. Si tratta dell’ultima prova del campionato sociale, sempre partecipato e apprezzato.

Il programma prevede il ritrovo alle 7.45 presso la pasticceria Cola di Piatucco, quindi alle 8.45 è prevista la partenza della prima vettura davanti alla gioielleria Calvagna. Il percorso prevede il passaggio suggestivo in Val Palot, per scendere poi verso il lago d’Iseo A Sale Marasino sono previsti il pranzo e le premiazioni.

L’appuntamento segna un momento importante per il club valgobbino, che vuole ricordare un amico, grande appassionato di auto storiche, scomparso troppo presto a causa di una grave malattia. Per questo è previsto lo svolgimento di alcune prove di abilità che assegneranno il Memorial Rossetti, insieme alle altre che varranno per il Trofeo Calvagna Gioielli. Le prove sportive saranno molto tecniche tanto che possono rappresentare un’occasione di allenamento oltre che di divertimento.

 

]]>
<![CDATA[Coperta e lanterna da casa, il pic nic in bianco si fa al parco]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/coperta-e-lanterna-da-casa-il-pic-nic-in-bianco-si-fa-al-parco-1.3401150 1.3401150 Fri, 13 Sep 2019 10:42:56 +0000 Pic nic in bianco domani al parco Monteverdi di Concesio. L’Amministrazione comunale ha organizzato una giornata all’aperto per festeggiare la fine dell’estate. Le cose da portare (la cena inizia alle 19) sono: una coperta per sedersi sull’erba, le pietanze preferite, delle stoviglie (attenzione a non portare plastica monouso, l’evento è plastic free), una lanterna per non pasteggiare al buio e, come dice il dress code, almeno un capo deve essere bianco.

Per chi invece non ha voglia di portarsi la cena da casa alcuni ristoranti di Concesio hanno creato un cestino ad hoc (il prezzo va dai 15 ai 25 euro). Per informazioni ed iscrizioni all’evento chiamare il 391.4720180 entro oggi.

La festa al parco Monteverdi prende il via alle 15 con una visita musicale guidata alla Collezione Paolo VI con l’Estro Armonico, l’Ape Randagia leggerà le favole ai più piccoli e l’associazione gli Scoiattoli presenterà i talenti musicali di Concesio.

 

]]>
<![CDATA[I cinghiali calano dal bosco: danni e paura tra le case]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/i-cinghiali-calano-dal-bosco-danni-e-paura-tra-le-case-1.3400547 1.3400547 Thu, 12 Sep 2019 05:00:00 +0000 Un esposto in Provincia e in Regione per chiedere che vengano presi provvedimenti nei confronti delle sempre più frequenti incursioni dei cinghiali nelle zone abitate di Villa Carcina.

Firmatario del documento è l’assessore all’Ambiente Gianmaria Giraudini, che negli ultimi giorni è stato raggiunto da diverse telefonate allarmate dei residenti di via Dei Mille e Castello. In questi ultimi giorni in particolare gli animali hanno lasciato il bosco per raggiungere giardini privati e campi coltivati, seminando paura e anche un po’di rabbia tra gli abitanti dell’area...

Leggi l’articolo integrale sull’edizione del GdB in edicola oggi, giovedì 12 settembre, scaricabile anche in formato digitale.

]]>
<![CDATA[Ladri al centro tennis di Sarezzo: poco bottino, tanti danni]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/ladri-al-centro-tennis-di-sarezzo-poco-bottino-tanti-danni-1.3400258 1.3400258 Wed, 11 Sep 2019 09:52:31 +0000 Sono più ingenti i danni, che il bottino realizzato dai ladri che nella notte tra lunedì e martedì sono riusciti a introdursi al bar del centro Tennis di Sarezzo.

Il furto, denunciato ai carabinieri, è avvenuto nella notte, attorno alle 3.20: i malviventi hanno sollevato la rete che dà sui campi per poi scassinare la porta di ingresso del circolo che ora, forse, andrà sostituita. Benché abbiano rovistato un po’ovunque, alla fine gli intrusi si sono portati via solamente il monitor di un pc. Con ogni probabilità a metter loro fretta è stato l’allarme, suonato non appena hanno fatto irruzione nella struttura.

«L’allarme è collegato con i nostri cellulari, quindi appena si sono introdotti ci è arrivata la chiamata. Tempo di vestirsi, salire in macchina e raggiungere il centro e i ladri erano già fuggiti - spiegano al centro tennis -. A dare fastidio, dato che nel bar non c’è nulla da rubare, è che almeno una volta l’anno i malviventi entrano in azione e rompono qualcosa che dobbiamo poi sostituire».

]]>
<![CDATA[Villa Carcina: camminata al chiaro di luna, aperte le iscrizioni]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/villa-carcina-camminata-al-chiaro-di-luna-aperte-le-iscrizioni-1.3399817 1.3399817 Wed, 11 Sep 2019 04:10:00 +0000 Scarpe da trekking, bastoncini, pila frontale e la voglia di avventurarsi tra i sentieri di montagna al chiaro di luna: è questa l’attrezzatura da portare con sé sabato 26 ottobre per la settima edizione della «Camminanotte», la passeggiata al chiaro di luna sui monti di Villa Carcina organizzata dal Cai con l’assessorato allo Sport. Il punto di ritrovo della manifestazione, che attira curiosi da tutta la provincia, sarà l’oratorio di San Luigi: qui gli iscritti potranno ritirare, dalle 14 alle 16.30, i tesserini e i gadget.

Il via è previsto alle 17.30 dal campo sportivo dell’oratorio: la camminata sarà lunga 10 chilometri, durerà circa 3 ore e mezza, e attraverserà i sentieri 302, 3V, 301 e 301a. Il costo della partecipazione è di 10 euro, mentre per chi vorrà fermarsi anche alla cena in programma in oratorio il prezzo è di 22 euro (i bambini fino ai 6 anni non pagano). Maggiori informazioni, modulo di iscrizione e regolamento sono consultabili nella sezione Camminanotte del sito www.caivillacarcina.it.

]]>
<![CDATA[Nuovo impianto Sares Green: la Regione archivia il progetto]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/nuovo-impianto-sares-green-la-regione-archivia-il-progetto-1.3399803 1.3399803 Tue, 10 Sep 2019 06:45:45 +0000 Un nuovo ostacolo si frappone tra la società Sares Green e la realizzazione sul territorio saretino di un impianto per il trattamento e la riconversione del «car fluff», ovvero le parti in plastica delle automobili, in gasolio, carbone e gas metano.

Il progetto, concepito quattro anni fa dall’azienda fondata nel 2014 da Assisi Raffineria Metalli Spa, Gurta Ag e Mph Srl, nei giorni scorsi è stato archiviato dalla Regione in quanto... 

Leggi l'articolo integrale sull'edizione del GdB in edicola oggi, martedì 10 settembre,  scaricabile anche in formato digitale

 

 

]]>
<![CDATA[Raccolta differenziata, maglia nera per Pezzaze]]> https://www.giornaledibrescia.it/valtrompia-e-lumezzane/raccolta-differenziata-maglia-nera-per-pezzaze-1.3399815 1.3399815 Tue, 10 Sep 2019 04:30:00 +0000 A oltre due anni di distanza dall’adozione del sistema con cassonetti a calotta per la raccolta differenziata, Pezzaze continua a detenere un primato negativo. Per la normativa europea nei singoli comuni si sarebbe dovuto raggiungere già da un pezzo almeno il 65%, mentre il paese guidato da Oliviero Gipponi si ferma al 41,62%. È stato lo stesso sindaco a muoversi per cercare di spronare i suoi concittadini a fare meglio. Il mezzo usato è una lettera di sensibilizzazione in cui annuncia però che saranno prese anche delle misure particolari per incentivare la differenziata.

«Siamo lontani dal limite fissato dalle norme europee - scrive Gipponi -. Verranno eliminati alcuni cassonetti della raccolta indifferenziata e aumentati i cassonetti per la raccolta differenziata di vetro, carta e plastica». Sul territorio sarà inoltre intensificata, con il coinvolgimento di Polizia, guardie ecologiche e videocamere, l’attività di vigilanza e controllo affinché la cittadinanza si adoperi per il corretto frazionamento dei rifiuti. I trasgressori dovranno anche pagare sanzioni civili e penali.

«Gli uffici comunali hanno la possibilità di monitorare con un apposito software le calotte dei cassonetti grigi e dell’organico di ogni singola utenza - spiega il primo cittadino -. Dal monitoraggio risulta che alcuni cittadini stanno effettuando l’apertura del cassonetto grigio in numero di gran lunga superiore rispetto alla media di tutti gli altri concittadini: è evidente che non fanno raccolta differenziata. Se la situazione dovesse perdurare, a queste persone verrà inviata una nota con il risultato del monitoraggio e dovranno dare delucidazioni in merito».

]]>