Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Valtrompia e Lumezzane

CONCESIO

Biblioteca record: 4.500 prestiti e 6.200 caffè bevuti


Valtrompia e Lumezzane
10 gen 2019, 08:41
Non solo libri, anche dvd e opere d’arte in prestito, e tanti appuntamenti - Foto © www.giornaledibrescia.it

Non solo libri, anche dvd e opere d’arte in prestito, e tanti appuntamenti - Foto © www.giornaledibrescia.it

La biblioteca dei record. Quella di Concesio continua ad essere una delle biblioteche più attive della Valtrompia: il bilancio dell’anno appena concluso è dei migliori a cominciare dal numero di utenti. Nei dodici mesi del 2018 oltre 4.500 persone hanno preso in prestito un libro (o un dvd o un gioco in scatola) dagli scaffali di via Mattei.

Un 2,3 per cento in più rispetto all’anno precedente. Quasi 86mila invece gli ingressi. Un dato quest’ultimo che la dice lunga sul ruolo di luogo di incontro e socialità che la biblioteca di Concesio ha ormai da qualche anno. Negli accoglienti spazi della struttura è un susseguirsi quotidiano di incontri, iniziative, laboratori, proiezioni cinematografiche e mostre d’arte. Basti pensare che durante l’anno appena concluso sono state organizzate 165 appuntamenti. Tra queste figurano 30 iniziative di gioco di società per adulti e per bambini, 28 incontri su varie tematiche, 12 proiezioni cinematografiche,15 incontri con l’Officina dei Saperi, 11 conferenze, 4 spettacoli, 5 laboratori, 11 incontri del gruppo di lettura, un concerto, varie mostre d’arte e 16 uscite dell’Ape Randagia che porta i libri nei parchi.

Oltre a questa ricca offerta ci sono poi le iniziative rivolte alle scuole del territorio, dalla materna alle medie. Nel 2018 le attività organizzate per gli studenti delle scuole sono state 317. Nel bilancio stilato dalla biblioteca compare anche un’altra cifra, quella dei caffè bevuti: più di 6mila e duecento. «Anche questo - spiega Marco Ardesi, responsabile della biblioteca - è un dato che ci fa capire che la biblioteca è apprezzata anche come luogo dove è bello venire anche solo a bere un caffè, come luogo di incontro. Il nostro obiettivo è quello di creare una biblioteca il più possibile aperta alla cittadinanza».

Anche una delle ultime iniziative messe in campo sta andando bene, e cioè l’Artoteca. Le persone possono prendere in prestito un’opera d’arte ed esporla a casa per un paio di mesi. Già una ventina le opere prestate in un mese. Traguardi questi raggiunti anche grazie alla Rete Bibliotecaria Bresciana e all’aiuto dei volontari.

Articoli in Valtrompia e Lumezzane

Lista articoli