Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

QUESTA NOTTE

Bloccati nel bosco dal torrente in piena, salvati dopo ore


Valcamonica
10 lug 2019, 10:03
La Val Rabbia vista dall'alto (foto archivio)

La Val Rabbia vista dall'alto (foto archivio)

Salvarli non è stato semplice: telefonini con la batteria scarica e senza campo, l'assordante rumore dell'acqua che copre le comunicazioni e chi ha lanciato l'allarme che non dice mezza parola in italiano. Dopo ore di angoscia, i Vigili del fuoco volontari di Edolo e la squadra permanente di Darfo sono riusciti a localizzare e recuperare i due escursionisti francesi che, ieri sera verso le 21, hanno chiamato i soccorsi.

I due turisti, che erano partiti da Vezza d'Oglio per una camminata con l'obiettivo di raggiungere le cascate di passo Gallinera, hanno sottovalutato le previsioni meteo. Così, giunti nel bosco di Sonico, sono stati sorpresi da un torrente Rabbia molto ingrossato e impossibile da attraversare. Allora spaventati hanno allertato i soccorsi, ma la loro scarsa conoscenza dell'italiano, oltre che la linea telefonica disturbatissima e la difficoltà ad individuare la loro precisa posizione, ha consentito ai pompieri di ritrovarli solo dopo qualche ora.

Finalmente individuati, i due erano stremati e senza forze: rifocillati e recuperati, sono stati riportati al loro alloggio.

 

Articoli in Valcamonica

Lista articoli