Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

PER BRESCIA PHOTO FESTIVAL

«Scatta nel Passato», così rivive la Brescia che fu


Tempo Libero
16 mag 2018, 19:32

Si intitola «Scatta nel Passato» il progetto che, in concomitanza con il Brescia Photo Festival, gli studenti della Laba hanno realizzato per consentire a bresciani, visitatori e turisti di fare un tuffo nella Brescia che fu.

Come? Con un semplice clic sul proprio smartphone. Un'occasione davvero suggestiva per vivere in dodici differenti punti del centro storico l'incredibile esperienza di rivedere in tempo reale e a 180° quello stesso luogo com'era nel passato. Il tutto grazie alla tecnica del Cinemagraph, mix di immagini fisse e in movimento.

Gli studenti hanno provveduto a collocare 12 adesivi calpestabili in altrettanti punti del centro: per raggiungere i punti basterà seguire gli indizi presenti sui calpestabili e i volantini tondi posizionati nelle stazioni della metropolitana. “Come una caccia al tesoro digitale nel passato, da qui parte l'avventura alla riscoperta della vostra città.

Così nella volontà degli studenti, ideatori della particolare iniziativa, che l'hanno immaginata come una vera e propria caccia al tesoro... Ma in breve potrete facilmente scoprire dove si trovano i dodici punti.

In corrispondenza delle due inconfondibili orme su sfondo arancio collocate in ognuno di questi dodici punti, il visitatore trova anche un codice QR, uno di quei quadratoni che letti da una qualunque QR app (già installata su molti smartphone o facilmente scaricabile dai vari app store) fa accedere alla immagine corrispondente del passato di quello stesso luogo. Le foto originali ritraggono gli scorci più significativi del centro storico dagli Anni '20 in poi. In realtà si tratta di immagini panoramiche che prendono vita direttamente sullo smartphone.

Per chi avesse poca confidenza con i QR potrà in ogni caso accedere al sito web dell'iniziativa (clicca qui)

Un'esperienza divertente ed emozionante per i bresciani e i turisti, cui si offre così un'occasione in più per scoprire il volto storico della Leonessa e viaggiare nel tempo. Non a caso attraverso la fotografia, scelta perché l'insolita proposta sia al contempo supporto pubblicitario della comunicazione del Brescia Photo Festival.

Ad annunciare l'avvio dell'operazione «Scatta nel Passato», già nei giorni scorsi, del resto, Brescia si è animata di adesivi da raccogliere e mollette gialle, simbolo e immagine coordinata dell'evento realizzata dagli studenti del secondo anno del biennio specialistico di Web & App Design della Libera Accademia di Belle Arti: Michel Catalisano, Lara Longinotti, Priscilla Mancino, Sonia Quaglia, Tiziana Podda, Carlo Edoardo Stagnotti, coordinati dai docenti Alberto Minotti, Antonio Molinari e Diego Ruggeri.

Articoli in Tempo Libero

Lista articoli