Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Oltre il giardino

Alla radice della vita - Riflessioni serissime dal sottosuolo o quasi

OLTRE IL GIARDINO

Un modo pacciamato


Brescia e Hinterland
13 nov 2017, 15:22

Svegliarsi e condividere il caffè con gli amici social - © www.giornaledibrescia.it

Stavo camminando, una folata di vento ha scompigliato le chiome del maestoso viale alberato. Uno spettacolo della natura. Tutto il romanticismo svanisce però quando bisogna rastrellare le foglie in giardino. Attività alla quale, negli ultimi anni, mi dedico in verità con maggiore entusiasmo.

I sacchi pieni li svuoto infatti nel mio amato orto per la pacciamatura. Le aiuole smosse e pronte per il riposo vanno protette dalle gelate invernali. Il fogliame autunnale è una perfetta coperta ecologica. In primavera quello strato sarà un ottimo concime. Attenzione alle foglie però.

Bene quercia, olmo, acero e frassino. Meno bene gli aghi di pino, rendono infatti il terreno troppo acido e inadatto alla coltivazione delle verdure. Tenere sotto controllo l’acidità è importante, anche nella vita di tutti i giorni. L’altra mattina mi ero svegliato di ottimo umore, ho aperto Facebook e ho scritto: buongiornissimo, qualcuno ha visto la mia caffettiera? Volevo farvi il caffè. Mi ha prontamente risposto un’amica: sì, io l’ho vista, è nascosta in un angolino dietro ai cuori della gente che ti vuole bene e una sono io. Che emozione. Sono uscito di casa carico di entusiasmo. Ho incontrato una ragazza di mezza età. Ciao Francesco, mi dice, non mi riconosci? E io: certo. (Bugia). Iniziamo a parlare e scopro che era una mia compagna delle medie. Non mi dice il nome, resto sul vago. Prendiamo confidenza. Mi lascio andare: è la fine. Ti ricordi, le dico, quella seduta dietro di me, carina ma antipatica come poche? Spocchiosetta e anche un po’ ignorante? Lei: quella con le trecce? Esatto! Risposta: ero io. Mi ha salutato, altamente acida.

Articoli in Oltre il giardino

Lista articoli