Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

GIUSTIZIA E TIFO

Urla «pirla» a Perisic: Daspo sospeso a tifoso bresciano


Sport
13 gen 2019, 12:21
Ivan Perisic Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

Ivan Perisic Foto Ansa © www.giornaledibrescia.it

Il tar di Milano ha annullato il Daspo di tre anni a un tifoso bresciano che lo scorso maggio, al termine della partita Inter-Sassuolo, aveva avuto uno scontro verbale con il calciatore nerazzurro Ivan Perisic.

Il tifoso lo contestò: «Pirla, vai a fare la doccia», mentre il giocatore croato rispose minacciando il supporter. Il tifoso venne poi accerchiato da sei agenti della Digos che lo portarono lontano dagli spalti contestando poi al bresciano il comportamento violento che fece scattare il Daspo, divieto di assistere a manifestazioni sportive, per tre anni.

Il Tar di Milano ha sospeso il provvedimento fissando l’udienza di merito al 20 marzo. Dura la posizione  dei giudici nei confronti di Perisic: «In dispregio degli obblighi che devono sempre comunque guidare il comportamento di un professionista sportivo - si legge - si avvicinava con fare minaccioso e provocatorio alla zona dello stadio dove si trovava il ricorrente, inveendo al suo indirizzo nonché, con atteggiamento di sfida, ostentando la volontà di raggiungerlo ovvero intimandogli di scendere sul terreno di gioco per una inammissibile quanto ravvicinata resa dei conti».

Articoli in Sport

Lista articoli