Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

Rugby: Cammi Calvisano promosso in Eccellenza


Sport
29 mag 2011, 18:57
descrizione immagine

A volte ritornano. E il Cammi Calvisano, tutt'altro che morto vivente, ma con una splendida cera, torna nel campionato di Eccellenza che aveva lasciato volontariamente due anni fa. E lo fa alla grande vincendo 19-0 contro i volonterosi, duri, e anche un po' scorretti fiorentini del Consiel.

La finale di serie A di Reggio Emilia non è stata una bellissima partita: il Cammi ha iniziato con molto nervosismo (sette calci di punizione nei primi 18 minuti, e c'erano tutti!). E i biancorossi del Firenze ne hanno approfittato rendendosi pericolosi nel primo quarto d'ora: due calci non impossibili vengono però sbagliati dal cecchino Gareth Winne,  veramente non in palla.

Poi il match cambia: i bresciani si rendono conto di essere superiori in tutti i reparti e soprattutto che il Consiel per fermarli deve ricorrere ad ogni mezzo, lecito o meno che sia. E così il piede di Paul Griffen fa la differenza con i due calci di punizione puntualmente trasformati che fissano il risultato del primo tempo sul 6-0.

La ripresa è senza storia e il Cammi potrebbe anche segnare di più, soprattutto quando si ritrova per otto minuti con una doppia superiorità numerica. Invece i gialloneri mancano un po' di cinismo o semplicemente scelgono una tattica sicura, priva di rischi e controllano la partita e non dilagano come potrebbero.Griffen non sbaglia dalla piazzola e il giovane Pallanzani azzecca un drop stellare, da oltre 50 metri. Un buon viatico per uno che tra pochi giorni giocherà a Treviso, Rovigo e Padova i Mondiali Under 20 con la maglia azzurra.
Infine ci pensa Rambo Costantini a chiudere in bellezza con una meta splendida, che conclude una azione da manuale (l'unica veramente bella giocata dai trequarti) che è la ciliegina finale su una torta che il Cammi ha cucinato con prestazioni di livello superiore per tutto il campionato.

Il Firenze ha fatto la sua parte, ma dopo l'inizio non è più riuscito a impensierire i gialloneri che rispetto a loro sembravano più grossi, più veloci e più bravi. E cosa potevano fare di più i gigliati? Forse si sarebbero accontentati di una meta della bandiera, o anche solo di tre punticini per non chiudere a zero. Ma il loro campionato è stato fin troppo lusinghiero.

E ora? Ora si festeggia dicono quelli del Calvisano, poi ci penseremo. Il Cammi continua a rappresentare la punta di diamante del rugby bresciano e se i dirigenti gialloneri dicono che l'anno prossimo sarà un campionato di Eccellenza ma di profilo medio basso. Non c'è da crederci. Di sicuro non si tornerà ai sogni di professionismo, ma a una squadra in maglia giallonera che gioca per la salvezza e non per vincere, proprio non riusciamo a crederci.
Alberto Pellegrini

Cammi Calvisano 19
Consiel Firenze: 0


Cammi Calvisano: Kydd; Robuschi, Smith, Frapporti (Sossi dal 36’ st), Bergamo (Costantini dal 35’ st); Griffen (cap.), Palazzani; Phillips (Bellandi dal 27ì st), Scanferla, F. Letinic; Lagioiosa, Nicol; Morelli, A. Gavazzi, Violi (dal 14’ st Rizzetti Mattei); a disp.: Maistri, Franzoni, Zoli, Stinchelli. All.: Dean McKinnel e Giuseppe Mor.

Consiel Firenze
: Wynne; Beretta, Rios, Menon, Nava (dal 7’ st Bastioni); Falleri (Passaleva dal 24’ st), Morace (cap.) (Billot dal 1’ st); Segundo (Fortunati Rossi dal 34’ st), Ippolito, Santi; Soldi (Parri dal 24’ st), Filippini; Paletti (Chiostrini dal 17’ st), Fanelli (Leoni dal 1’ st), Cagna (Gambineri dal 40’ st); a dis.:  Fortunati Rossi. All.: Paolo Ghelardi e Gregorio Ciampa.

Arbitro: Alan Falzone (Padova); giudici di linea: Giuseppe Vivarini (Padova), Luigi Sorrentino (Milano); quarto uomo: Giovanni Chiesa (Milano).

Marcatori: p.t.: 28’ cp Griffen; 38’ cp Griffen. S.t.: Griffen cp al 3’; Palazzani drop al 12’; Costantini meta al 41’, tr. Griffen. 

Note: fine p.t.: cartellini gialli: p.t. 33’ Lagioiosa 22’ st Segundo, 29’ Bastiani,

 

Articoli in Sport

Lista articoli