Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Sport giovani

Il San Michele s'impone sul San Bartolomeo col risultato all'inglese


Rubriche
Brescia e Hinterland
22 mar 2011, 06:00
descrizione immagine

BRESCIA
L'Oratorio San Michele si impone con il cosiddetto «risultato all'inglese» sul campo del S. Bartolomeo, andando a segno una volta per tempo e comunque concedendo pochissimo ai pur volenterosi avversari. Il S. Bartolomeo infatti è riuscito solo in sporadiche occasioni a presentarsi dalle parti di Rubini, pagando anche in termini di prestanza fisica.
Ciò nonostante ha messo in luce un paio di elementi interessanti come il piccolo Praticò, un numero 10 già in possesso di notevoli mezzi tecnici.
Nubi minacciose e un'insistente pioggerellina accolgono le squadre in campo, ma al fischio d'inizio si scatena la grandine cosicché, dopo nemmeno un minuto e l'insistenza di entrambe le panchine, il direttore di gara, l'esordiente signorina Sotgiu, dopo qualche incertezza, sospende la partita per una decina di minuti.
Passata la buriana, la gara riprende e il S. Michele prova subito a cercare il gol con Casanova il cui destro finisce a lato.
Al 2' Quaresmini recupera palla a metà campo e si invola verso l'area dove però è reattivo Marinaro che ne devìa il tiro in angolo. Ed è pronto anche al 13' l'estremo difensore di casa quando respinge il diagonale di Pintore liberatosi in area. Sul corner seguente gli ospiti riescono a trovare la via della rete con Quaresmini che approfitta di una dormita generale della difesa locale e appena fuori dall'area infila Marinaro con un secco rasoterra. Al 19' anche il Samba prova a proporsi in attacco e lo fa con Edmond Spirea che impegna Rubini andando al tiro dalla distanza.
S. Michele vicinissimo al raddoppio al 25': Quaresmini calcia una punizione dal limite ad aggirare la barriera, Marinaro si protende in tuffo e riesce a deviare sul palo. Al 28' i biancoazzurri di casa avrebbero l'occasione per pareggiare quando Mor penetra in area sulla sinistra ed anziché servire due compagni liberissimi a centro area calcia sull'esterno della rete da posizione troppo defilata. Si va al riposo sul 1-0 per gli ospiti i quali, avendo esercitato una buona supremazia territoriale, avrebbero anche potuto incrementare il bottino. Le squadre si ripresentano sul terreno di gioco avendo operato un cambio per parte ed è sempre il San Michele a menare le danze.
Al minuto 2' il neoentrato Rizzini si mette subito in evidenza involandosi sull'out di destra e mettendo in area un insidiosissimo tiro-cross che si spegne sul fondo dopo aver attraversato tutta l'area piccola. Fatte le prove generali, gli ospiti raddoppiano: è il 5' quando Cipriano controlla palla sul lato corto dell'area di sinistra, va sul fondo e mette palla all'indietro sul dischetto del rigore dove Pintore, pur svirgolando malamente la conclusione col destro, mette palla nell'angolino lontano dove Marinaro non può arrivare.
Avanti di due gol il S. Michele riesce a controllare agevolmente la gara che si sviluppa per lo più nella metà campo locale ma la difesa del San Bartolomeo riesce a respingere i tentativi d'attacco degli avversari. Al 15' l'ultimo spunto degno di finire sul tabellino è di marca Samba, con Praticò si libera al limite dell'area ed appoggia per Mor il quale lascia partire una sventola di destro che Rubini vola a deviare in angolo.

Articoli in Sport giovani

Lista articoli