Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Lettere al Direttore

LA BUONA SANITÀ

L’addio a un fratello e l’aiuto della Rete Cure Palliative


Lettere al direttore
12 lug 2018, 14:00

Qualche giorno fa è mancato mio fratello se l’è portato via, in poco tempo, un cancro (voglio usare questo termine perché la parola tumore seppur meno dura non coglie la drammaticità della malattia) in poco tempo, ma sappiamo che la morte ha un tempo per ognuno. Nonostante tutto siamo stati fortunati perché sul nostro cammino abbiamo incontrato l’equipe della Rete Cure Palliative dell’Asst degli Spedali Civili che l’hanno e ci hanno accompagnato con una presenza costante, con professionalità e con quell’amore di cui sono capaci solo le persone speciali. Il fine vita di mio fratello ha potuto così compiersi nella sua casa avendo nel suo ultimo sguardo le persone e le cose a lui care. Spero che questa mia testimonianza serva a far conoscere alle persone l’eccellenza dell’Ucp domiciliare e mi auguro che qualche bresciano presente nella Giunta Regionale Lombarda possa aumentarne l’organico e risolvere le criticità visto che la patologia tumorale è in costante aumento e perché non si dica che in Lombardia le strutture che funzionano, che fanno risparmiare la spesa sanitaria che supportano malati e famigliari non vengano messe come spesso accade in grado di non funzionare.

// I famigliari di Giulio
Rodengo Saiano

Articoli in Lettere al direttore

Lista articoli