Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

LA CASISTICA

Ubriachi al timone: l’allarme sul Garda


Garda
7 dic 2017, 10:04

In acqua. Un gommone in dotazione alla Guardia Costiera

Ubriachi al timone. Tra le casistiche più rilevanti che sono state accertate nella stagione nautica 2017 dal Nucleo gardesano della Guardia Costiera compare per la prima volta la «navigazione in stato di ebbrezza».

«Casistica rilevante non tanto dal punto di vista numerico - spiega il comandante del Nucleo, il Capitano di Corvetta Sandy Ballis - quanto per la gravità di tale comportamento, che mette a repentaglio l’incolumità di bagnanti e diportisti. Non a caso le sanzioni per chi naviga ubriaco o dopo aver assunto sostanze stupefacenti, che attualmente vanno da 2.066 a 8.263 euro, saranno inasprite ulteriormente».

Il 2017 si chiude con il record negativo di decessi in acqua: ben 15 morti (8 nel bresciano, 7 nel veronese), due in più rispetto al 2016.

Leggi di più sul GdB in edicola oggi oppure sfoglia l'edizione digitale cliccando qui

Articoli in Garda

Lista articoli