Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

DESENZANO

Ferita e terrorizzata trova rifugio al commissariato


Garda
13 giu 2018, 17:40

Mentre la donna veniva accompagnata in pronto soccorso la Volante ha rintracciato e bloccato il compagno - Foto © www.giornaledibrescia.it

Una donna ferita e terrorizzata. È quella che si sono trovati davanti durante un turno di servizio notturno gli agenti del commissariato di Desenzano. La signora, una marocchina di 35 anni, ha suonato il campanello e chiesto di entrare per trovare rifugio nell'ufficio di Polizia. Subito è stata accolta e ascoltata.

Tra le lacrime ha raccontato di essere appena stata vittima dell'ennesima aggressione da parte del compagno, un 38enne suo connazionale, che per la gelosia l'aveva aggredita. Lei era riuscita a fuggire, ma lui le aveva rubato l'auto e ora la stava inondando di messaggi di insulti e minacce. Sms che sono stati letti e archiviati dai poliziotti e che ora appesantiscono la posizione dell'uomo.

Mentre la donna veniva accompagnata in pronto soccorso la Volante ha rintracciato e bloccato il compagno. In ospedale la vittima ha raccontato anche di precedenti episodi di aggressioni subite, tra cui uno, in febbraio, quando il 38enne, accecato dall'ira, aveva rotto una bottiglia e con i cocci l'aveva ferita alla gamba, provocandole ferite che, per paura, non aveva denunciato. Ora l'uomo si trova in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

 

Articoli in Garda

Lista articoli