Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Amministrative 2022

VERSO IL VOTO

Darfo Boario Terme, corsa a quattro tra esperienza e continuità

Redazione Web

Elezioni
Amministrative 2022
10 giu 2022, 08:34
Una veduta aerea di Darfo Boario, con le terme e la chiesa degli alpini - © www.giornaledibrescia.it

Una veduta aerea di Darfo Boario, con le terme e la chiesa degli alpini - © www.giornaledibrescia.it

La campagna elettorale ormai agli sgoccioli, e anche a Darfo Boario Terme è iniziato il conto alla rovescia in vista delle elezioni comunali di domenica: la scena vedrà quattro candidati, sostenuti da cinque liste, darsi battaglia.

L’espressione della continuità è affidata a Paola Abondio, dirigente scolastica, che pur avendo rinnovato parte della squadra rappresenterà nelle urne l’amministrazione uscente. A contenderle la poltrona di primo cittadino ci sono Dario Colossi, imprenditore, già sindaco del vicino comune di Rogno per dieci anni, smarcatosi fin dall’inizio da qualsiasi appartenenza politica; Francesca Benedetti, che negli ultimi cinque anni è stata seduta tra i banchi della minoranza, ed è supportata da due liste, una di Fratelli d’Italia e una espressione congiunta di Lega, Forza Italia e due civiche (Insieme per Darfo Boario Terme e Per un nuovo futuro); infine Walter Bianchi, ex consigliere di minoranza sulle panche del Consiglio comunale di Berzo Inferiore, che si presenta con la lista Vallecamonica provincia Basta tasse - Liberali (Qui è possibile rivedere il dibattito che si è svolto nella nostra Sala Libretti).

Terminato il tempo dei comizi, con quattro candidati che si spartiranno i voti degli elettori, è difficile non pensare già al possibile turno di ballottaggio che si terrà il 26 giugno, anche se il precedente del 2017 insegna a non dare nulla per scontato. A vincere, con il 51% dei voti e quindi oltre la maggioranza assoluta, quella volta fu il primo cittadino uscente Ezio Mondini, che lasciò le briciole da spartire agli altri due candidati, Gianpaolo Rossi (30%) e Fabio Bianchi (18%) chiudendo di fatto le amministrative al primo turno. 

Ma da allora sono cambiate parecchie cose, in primis i nomi dei candidati, tutti volti nuovi. Un ruolo chiave potrebbe giocarlo la presenza di una coalizione di centrodestra, che prima di queste elezioni non si era mai concretizzata.

Ma a fare la differenza potrebbe essere anche l’esperienza amministrativa di Dario Colossi, che con il suo «Progetto Vero» promette di dare un nuovo volto alla città; oppure la continuità di idee e progettualità di Paola Abondio, contrapposta al cambio radicale auspicato da Walter Bianchi per restituire alla città il suo ruolo centrale per la Valle Camonica. L’orizzonte amministrativo è in fermento, è tutto pronto per una corsa a quattro.

Articoli in Amministrative 2022

Lista articoli