Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Economia

L'iniziativa

Meeting Immobiliare, appuntamento il 19 e 20 marzo


Economia
7 feb 2016, 14:36
descrizione immagine

Prende forma la quinta edizione del Meeting Immobiliare. L’appuntamento è per il 19 e 20 marzo (week end immediatamente prima di Pasqua). E sarà ancora Villa Fenaroli ad ospitare la rassegna che il nostro Gruppo editoriale promuove per sostenere il mercato e per offrire una opportunità ai bresciani interessati ad acquistare casa e quindi a conoscere le novità che il mercato presenta, ad aggiornarsi sui prezzi, a valutare le novità tecnologiche per la casa, a capire come va con i tassi di interesse. E - aspetto importante - a cercare di capire e conoscere quel che di nuovo, sul piano normativo e delle leggi, il 2016 presenta. 

L’essenza del Meeting Immobiliare resta dunque l’essere una «fiera» dove chi vende incontra chi vuole (o vorrebbe) comprare, ma con questa componente importante di incontri, dibattiti, convegni. Componente che quest’anno diventa particolarmente importante perchè importanti sono le novità legislative che coinvolgono il settore. Novità legislative positive, forse mai così positive da anni , così come - annotazione a margine, ma decisiva - mai così positiva da anni sono la situazione complessiva del mercato e l’indice di fiducia delle famiglie italiane. Ristrutturazioni, attenzione. Fra le non positive novità per il settore, va segnalata quella relativa alle ristrutturazioni. Come noto, chi oggi ristruttura casa beneficia di una detrazione fiscale del 50% (elevabile al 65% se con interventi di miglioramento energetico) spalmabili in 10 anni. In pratica: se spendo 30 mila euro per sistemare casa, 15 mila li recupero in 10 anni, ovvero 1500 euro all’anno. 

La cattiva novità è che la detrazione al 50% scadrà a fine anno. Dal 2017 si tornerà al "vecchio" 36%, ovvero alla percentuale da cui si era partiti quando si introdusse questa novità. È l’anno buono. Tutto questo per dire che, aveste qualche lavoro da fare in casa, questo è l’anno buono. Da fare, del resto, pare ci sia molto. Una recente indagine della Confartigianato, stima in 31 mila le abitazioni nel Bresciano pesantemente degradate. In molti casi probabilmente qui si va oltre un intervento di ristrutturazione ordinario, ma il dato attesta l’urgenza di interventi su un patrimonio che denuncia tutti gli anni che ha. 

Accenniamo solo brevemente alle positive novità per chi intende acquistare casa. Un aspetto decisamente innovativo è l’arrivo sul mercato per i privati del leasing immobiliare. In pratica si applica alle case quel che vale per le automobili: si sceglie la casa che interessa, si va da una banca o società di leasing che valuta se siete in grado di sostenere l’acquisto negli anni, vi chiede un contributo iniziale basso (ed è un primo vantaggio); se avete meno di 35 anni dalla rata mensile e dal cosiddetto "ratone" finale potrete detrarre fiscalmente il 19%, se invece i 35 anni li avete superati la detrazione si dimezza. Considerate che banca e leasing vi chiederanno, per questa modalità di acquisto, un tasso più alto di un normale mutuo. 

E non è finita. C’è poi una novità limitata a quest’anno, al 2016. Se acquistate una casa in classe A-B da un costruttore potete detrarre la metà dell’Iva. E ancora, altra novità: se comprate casa e l’affittate potrete detrarre dall’Irpef il 20% di quanto l’avete pagata. Di questi temi e novità (e d’altro) si parlerà al prossimo Meeting. Mettere in agenda, please.

Per i visitatori, come sempre, l’ingresso sarà libero. Le aziende possono contattare meeting.immobiliare@numerica.com per sapere modalità di partecipazione e costi. Chi primo arriva, come sempre, ha più opportunità di scelta.

Articoli in Economia

Lista articoli