Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Economia

NUOVA LEGGE

La Nuova Zelanda ha vietato la vendita di case agli stranieri


Economia
16 ago 2018, 09:30
Una veduta di Auckland (archivio)

Una veduta di Auckland (archivio)

La Nuova Zelanda ha deciso di vietare la vendita di abitazioni a stranieri per contrastare la speculazione immobiliare. Come racconta il Guardian, negli ultimi quattro anni i prezzi sono aumentati del 75%, rendendo difficile se non impossibile l’acquisto di case per i neozelandesi: secondo una ricerca dell’Economist, nel 2017 è diventato il paese più caro al mondo per quanto riguarda il mercato edilizio.

Il divieto introdotto dal Governo, che non riguarda i cittadini di Australia e Singapore, vuole colpire soprattutto i grandi investitori, multimilionari che vedono la Nuova Zelanda come un buon investimento considerandola un posto sicuro in caso di conflitti nucleari, terrorismo e disordini sociali. 

Nell’ultimo trimestre, circa il 3,3% delle abitazioni è stato venduto a stranieri, con i cinesi in testa.

Articoli in Economia

Lista articoli