Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

I DATI

Il carrello della spesa è sempre più caro


Economia
14 nov 2017, 11:45

Il carrello della spesa alla lente dell'Istat

Crescono i prezzi del cosiddetto carrello della spesa.

L'Istat conferma, infatti, le stime registrando un rincaro a ottobre per i beni alimentari, per la
cura della casa e della persona, che aumentano dello 0,7% su base mensile e dell'1,7% su base annua (da +1,1% di settembre.

Ad ottobre le differenze tra i tassi d'inflazione registrati nelle diverse aree territoriali del Paese, «sono molto contenute», fa presente l'Istat. Si va dal +0,8% del Sud al +1,1% delle Isole, mentre a livello regionale, se non si considerano i due valori estremi (quello del Trentino-Alto Adige con una crescita dell'1,7% e quello della Basilicata con un aumento dello 0,3%), le variazioni, spiega
l'Istituto di statistica, «sono racchiuse in sei decimi di punto percentuale attorno alla media nazionale», dal +0,7% della Calabria e delle Marche al +1,3% della Liguria.
Guardando ai capoluoghi, guidano i rialzi tre città del Nord: Bolzano (+1,9%), Trento e Genova (entrambe a +1,4%). I livelli più bassi si riscontrano invece a Potenza (+0,3%), Cagliari e
Ancona (per tutte e due +0,4%). Allargando la prospettiva anche ai comuni con oltre 150 mila abitanti, in testa si trova Parma (+2,0%), ultima è Ravenna (+0,5%)
 

Articoli in Economia

Lista articoli