Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

Vittoria Alata al maestro Iginio Massari


Brescia e Hinterland
17 apr 2015, 10:01

Iginio Massari, quarant’anni dedicati all’arte dolciaria: studio, produzione e molta ricerca. Massari è stato il primo ed unico pasticcere italiano entrato a far parte del Relais Desserts, prestigiosa associazione internazionale i cui membri sono un punto di riferimento della pasticceria.

A 18 anni dall’ultimo trionfo, ha riportato l’Italia sul tetto del mondo alla «Coupe du Monde de la Patisserie». Un merito che gli è valso la Vittoria Alata, consegnatagli ieri in Loggia dal sindaco Del Bono, riconoscimento che la città riserva a persone che si sono distinte nell’eccellenza della propria professione.

La cerimonia di consegna è stata il fulcro centrale di un evento che Massari ha donato a sua volta alla città ripercorrendo, in una sala dei Giudici di palazzo Loggia gremita, i passaggi più significativi della vittoria alla Coupe du Monde 2015 con una degustazione di alcune monoporzioni di torte e dolci presentati alla competizione più importante del settore pasticceria.

«Vincere un campionato mondiale significa portare ricchezza al proprio Paese - ha esordito Massari - in grado di valorizzare lo straordinario patrimonio di prodotti del nostro territorio. Beni unici, che ci accompagnano durante tutte le manifestazioni, siano essi materie prime o macchinari. Dalla tecnologia del freddo a quella del caldo, dalle macchine ai forni, tutto è "made in Italy": una vetrina straordinaria per i produttori, che hanno così modo di mostrare le proprie tecnologie ai ventitre paesi in gara».
 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli