Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

In stazione arriva un camper per la sicurezza


Brescia e Hinterland
29 ago 2014, 10:30

Un presidio permanente per un controllo capillare in una delle zone più esposte ad episodi di microcriminalità quale è la stazione ferroviaria di Brescia.

La Questura invia i suoi agenti su un camper, che ogni settimana, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20, sorveglierà la piazza su cui si affacciano abitazioni ed esercizi commerciali.

«È un servizio improntato alla prevenzionee alla prossimità - spiega Stefano Ravel, dirigente della Squadra Volante -: l’obiettivo è impedire che si commettano delitti e al tempo stesso essere vicini alla gente, dando consigli ed entrnado in contatto diretto con la popolazione».

Che siano semplici richieste di informazioni o segnalazioni per movimenti sosptetti negli angoli della piazza, ciò che conta è che agenti e fruitori della stazioni si confrontino per aumentare il livello di sicurezza.

«È la risposta della Questura alle richiesta della popolazione» prosegue Ravel. Una risposta che piace all’amministrazione comunale (che attraverso una nota ringrazia il nuovo questore Carmine Esposito), resa possibile - in tempi in cui le risorse a disposizione delle forze dell’ordine non abbondano - «grazie ad una rimodulazione dei servizi e un’ottimizzazione delle forze disponibili».

Ogni giorno saranno tre i poliziotti di quartiere che popoleranno il camper, sentinelle in ascolto pronte a raccogliere le segnalazioni dei cittadini. «L’obiettivo - ha concluso Ravel - è la prevenzione».

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli