Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

LA TRUFFA

Finti rappresentanti suonano al vecchietto, il trucco non riesce


Brescia e Hinterland
17 mag 2018, 14:11
TRUFFE: DUE ARRESTI DEI CC

Si fingevano rappresentanti di una ditta per la fornitura di luce, acqua e gas per truffare gli anziani. Ieri i Carabinieri di San Zeno Naviglio hanno arrestato due pregiudicati di nazionalità marocchina di 22 e 24 anni proprio per truffa ai danni di un pensionato 73enne di Borgosatollo.

I due extracomunitari che lo scorso 14 maggio avevano fatto visita all'anziano portandogli via un falso acconto di 200 euro, sono tornati a suonargli al campanello.

Ieri i due truffatori sono tornati dalla vittima chiedendo di saldare il debito contratto e, appreso che questi non aveva contati in casa, lo hanno invitato ad andare in banca per prelevare altri 500 euro.
I militari, avvisati preventivamente dai familiari della vittima, sono intervenuti proprio al momento dello scambio dei soldi, traendo in arresto i due marocchini.

Nelle loro tasche, a seguito di perquisizione, veniva rinvenuta la cifra di 600 euro euro in contanti e copia degli atti, falsi, che avevano fatto sottoscrivere al malcapitato. Per loro sono scattati gli arresti domiciliari. 

 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli