Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
Brescia e Hinterland

Il processo

Coca da Santo Domingo nel menù dei ristoranti, 9 condanne


Brescia e Hinterland
9 giu 2015, 09:38
Cocaina - foto simbolica  © www.giornaledibrescia.it

Cocaina - foto simbolica © www.giornaledibrescia.it

Sono nove le persone condannate nei giorni scorsi per traffico di droga nell'ambito dell'inchiesta Ticket Restaurant, condotta dal Gico della Guardia di Finanza tra il 2010 e il 2014. In abbreviato gli imputati hanno accumulato pene per oltre trent'anni di reclusione e multe per 120mila euro.

Le indagini erano partite dai controlli in un appartamento di Rezzato: l'andirivieni notturno aveva insospettito gli investigatori, che avevano scoperto come l'abitazione fosse usata per lo spaccio di cocaina. Le Fiamme gialle erano riuscite successivamente a ricostruire la filiera della distribuzione, scoperchiando una rete che partiva da Santo Domingo e arrivava a una serie di ristoratori tra Brescia e Mantova. Alcuni di questi personaggi erano coinvolti in una inchiesta precedente, denominata Elefante Bianco, sempre legata al traffico e allo spaccio di droga. Complessivamente erano state arrestate ventidue persone ed erano stati sequestrati 4 chili di cocaina e due di hashish: ora sono arrivate le prime condanne. 

Articoli in Brescia e Hinterland

Lista articoli