Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}
<![CDATA[Bassa]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/bassa-1.3000399 Mon, 27 May 2019 04:40:00 +0000 <![CDATA[Schiuma bianca nella roggia: moria di pesci a San Paolo]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/schiuma-bianca-nella-roggia-moria-di-pesci-a-san-paolo-1.3367812 1.3367812 Mon, 27 May 2019 04:40:00 +0000 Compaiono nuovamente nuvole di schiuma bianca nella roggia Cesaresca. Di nuovo a farne le spese è la fauna del corso d’acqua.

La segnalazione, questa volta, è arrivata da alcuni cittadini di San Paolo che ieri, domenica 26 maggio, hanno notato decine di pesci galleggiare sul pelo dell’acqua. 

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, lunedì 27 maggio, scaricabile anche in formato digitale.

]]>
<![CDATA[Gottolengo: Christopher Castellini tra magia e inno alla vita]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/gottolengo-christopher-castellini-tra-magia-e-inno-alla-vita-1.3367506 1.3367506 Sun, 26 May 2019 06:00:06 +0000 Un inno alla vita sulle note della magia. Una vita in cui «nulla accade mai per caso», ripete spesso Christopher Castellini, sostenendo una così impegnativa tesi filosofica con tali mirabolanti dimostrazioni da lasciare il pubblico che stipava il teatro Zanardelli di Gottolengo, il suo paese, in preda a una corrente emozionale incontenibile fatta di stupore ed entusiasmo, prima di esplodere in uno degli innumerevoli, interminabili applausi.

Come quando è in grado di far inviare «mentalmente» un sms dal cellulare privato di uno spettatore a quello di una spettatrice, o a moltiplicare e sommare numeri casuali scelti dal pubblico il cui totale esatto era già scritto sul grande cartoncino arrotolato e chiuso.

Per Christopher Castellini, l’illusionista della mente, tutto esaurito per la prima del suo nuovo spettacolo, Live Show, venerdì sera e ieri sera al teatro Zanardelli. Al punto che Christopher e i suoi colaboratori hanno deciso di replicare anche oggi, domenica, alle 17.30.

 

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, 26 maggio, scaricabile anche in formato digitale.

]]>
<![CDATA[Bimbo di 11 anni cade sulla pista di motocross, via in elicottero]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/bimbo-di-11-anni-cade-sulla-pista-di-motocross-via-in-elicottero-1.3367493 1.3367493 Sat, 25 May 2019 17:30:44 +0000 Ad una curva il motore della moto è rimasto a pieni giri. La moto è finita contro una sponda alta una cinquantina di centimetri che separava la corsia impegnata da quella attigua. La due ruote ha poi disarcionato nella sua corsa fuori controllo il giovanissimo pilota, 11 anni soltanto, alle prese questo pomeriggio sulla pista di motocross di Bagnolo Mella con un allenamento.

Ricostruisce così, chi c'era, la dinamica dell'incidente avvenuto poco dopo le 16, all'impianto di via Montirone.

Una brutta caduta per il bimbo, che tuttavia non si è perso d'animo e nonostante l'incidente è rimasto cosciente. I medici presenti all'impianto hanno preferito, stante anche la giovanissima età dell'infortunato, richiedere l'intervento dell'elisoccorso.

Superato lo choc e qualche esitazione all'idea di salire a bordo dell'elicottero, il piccolo motociclista è stato trasferito al pronto soccorso pediatrico del Civile. Le sue condizioni, fortunatamente, non risultano gravi.

]]>
<![CDATA[Montichiari: non riesce l'incendio doloso del bar]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/montichiari-non-riesce-l-incendio-doloso-del-bar-1.3367476 1.3367476 Sat, 25 May 2019 16:27:24 +0000 I danni ammontano a poche decine di euro. La titolare del locale dovrà sostituire la ventola di aerazione del bagno e tinteggiare il muro attorno allo sbocco della presa d'aria. Ma la lieve entità del danno non cambia la sostanza di quanto accaduto l'altra notte sul retro del bar Italia di via Tre Innocenti a Montichiari.

Qualcuno, probabilmente in modo maldestro, ha cercato di appiccare il fuoco al locale versando un liquido infiammabile nella presa d'aria della ventilazione forzata del bagno e lanciando poi un fiammifero o della carta accesa. La fiammata però si è presto esaurita e i danni sono stati per fortuna contenuti.

L'episodio, secondo i primi accertamenti, sarebbe da ricondurre a dissidi legati all'attività del locale. 

]]>
<![CDATA[Un Lambicco per distillare notizie e opinioni sulla disabilità]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/un-lambicco-per-distillare-notizie-e-opinioni-sulla-disabilit%C3%A0-1.3367244 1.3367244 Sat, 25 May 2019 07:40:45 +0000 È nato Lambicco un blog dedicato alla ricerca e alla condivisione di informazioni utili per chi vive la disabilità. L’ha ideato e creato il gambarese Simone Mor con la volontà di rispondere a un bisogno che lui stesso ha provato: «Nasce dal sentimento profondo per mio fratello Gianmario, portatore della sindrome di Down - spiega Simone-. Un paio di anni fa mi sono trovato di fronte alla necessità di cercare alcuni servizi adatti a lui, alle sue esigenze, passioni e anche paure.

Ebbene, ho individuato ciò che faceva al caso nostro attraverso il confronto e dialogo con altri familiari di persone disabili. Da qui è nata l’idea di aprire un portale per condividere il bagaglio di esperienze accumulate da chi conosce o vive in prima persona la disabilità così da ridurre il raggio di ricerca, e anche il tempo impiegato, di coloro che devono intraprendere una scelta». Semplici e intuitive le tre azioni principali che si possono compiere su Lambicco, estratti per la disabilità (www.lambicco.it).

«Visitare», «Condividere» informazioni circa servizi, centri per disabili, associazioni, professionisti, strutture sanitarie, progetti o iniziative che si conoscono e «Commentare» informazioni condivise da altri. Il «Condividere» è un’azione che possono compiere anche gli stessi servizi, descrivendosi all’utenza, che spesso naviga nel mare magnum della vasta offerta territoriale, in cui orientarsi non è semplice. «L’idea è che Lambicco, una volta conosciuto, riesca ad autoalimentarsi sul fronte informativo - spiega Simone-. E la volontà è che sia anche occasione d’incontro e di dialogo tra chi è accomunato da una quotidianità che spesso porta a isolarsi. Invece il confronto è importante».

Il nome Lambicco non è scelto a caso, indica infatti l’azione di estrarre l’essenza e il logo del portale è un cuore a metà da cui sgorga il succo informativo che può essere prezioso ad altri. È arricchito anche da una sezione «Eventi» in cui sono calendarizzati appuntamenti connessi al mondo della disabilità. Inoltre è presente la sezione «Progetti», dove è possibile segnalare (tutto sarà ovviamente verificat) oppure contribuire alla concretizzazione di progetti (realizzazione opere, acquisto strumenti, attrezzature e mezzi per centri e associazioni, ecc...).

Poi, la sezione «I’m biker», dove presto sarà possibile acquistare una linea di abbigliamento ispirata all’anima biker, dato che Simone è un appassionato motociclista: il ricavato sarà devoluto ai progetti in cerca di finanziamento segnalati al portale. Infine, una sezione «Musica e video». Il blog parte da Brescia, ma non si pone limiti, sperando di diventare un punto di riferimento nazionale. È già online e sarà presentato domenica mattina, a partire dalle 10, nell’ambito del Festival «A Bi Book», alla White Room del Museo Santa Giulia di Brescia. Per info e segnalazioni, scrivere a lambicco21@gmail.com.

 

]]>
<![CDATA[Montichiari, il riciclo dei rifiuti è promosso a scuola]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/montichiari-il-riciclo-dei-rifiuti-%C3%A8-promosso-a-scuola-1.3366573 1.3366573 Fri, 24 May 2019 06:36:20 +0000 «Bisogna cambiare i nomi delle cose e il punto di vista: se i rifiuti diventano materiali da costruzione possono avere una nuova vita». Le parole di uno studente svelano il significato di «Riciclo è vita! Progetto ludo-didattico Arte & Design», promosso da Cbbo nelle scuole elementari e medie dei Comuni soci. Nei giorni scorsi, al Centro Fiera, si è tenuta la consegna di un riconoscimento alle sedici classi (su circa settanta coinvolte) che sono riuscite, con le loro opere di design sostenibile, a stupire la giuria.

I giovani hanno spiegato a «colleghi» e rappresentati delle Amministrazioni comunali le loro creazioni, realizzate con materiali riciclati dopo un percorso di educazione alla raccolta differenziata e al riuso, condotto in aula dai formatori della cooperativa Cauto. Merito. Il premio «Opera riciclona» se l’è aggiudicato la 3ª A delle medie di Montirone, che ha realizzato una sedia, servendosi di una tapparella. Tra le scuole primarie, hanno stregato i giurati le quarte di Isorella con i loro scaffali colorati e le quarte di Calvisano, che hanno rappresentato il percorso del Po in un plastico. E poi la classe 5ª E di Carpenedolo che ha costruito un appendiabiti; la 5ª A di Montirone con il suo angolo arredato e le quinte di Montichiari (Borgosotto) che hanno costruito le panchine pop-art per il giardino della scuola.

Tra le secondarie di primo grado, invece, sono state premiate la 2ª C di Montirone per i suoi appendiabiti, lampada e portafoto; la 2ª I di Ghedi che ha realizzato una seduta per Lim; le seconde di Isorella che hanno costruito maschere, un orologio e mobiletti; la 1ª E di Visano, che, tra i molti oggetti, ha realizzato anche un amplificatore e un proiettore e infine la 1ª A di Remedello con i suoi portaoggetti. Cancelleria e borracce per ridurre il consumo di plastica, il premio offerto da Comingross. «È il secondo anno che Cbbo propone un progetto artistico sostenibile - hanno spiegato il direttore di Cbbo Francesco Arcaro e il presidente Alessandro Rinaldi -. Gli scopi sono sensibilizzare i giovani alla riduzione dei rifiuti, alla cultura del riuso e al rispetto dell’ambiente. Interessante il fatto che i ragazzi abbiano creato specialmente oggetti per arredare la scuola: vogliono renderla più personale».Guarda fotogallery giornaledibrescia.it/ bassa

]]>
<![CDATA[L’assessore senza patente perde anche la poltrona in Giunta]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/l-assessore-senza-patente-perde-anche-la-poltrona-in-giunta-1.3366708 1.3366708 Thu, 23 May 2019 05:35:27 +0000 Come un fulmine a ciel sereno, la vicenda che ha visto protagonista l’assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Zonta, arrestato dalla Locale di Montichiari: immediate le ripercussioni sul piano amministrativo e anche politico, essendo l’amministratore comunale in lista col sindaco Stefano Tramonti per il rinnovo del Consiglio comunale.

In un videomessaggio sui social il sindaco Tramonti dice la sua: «Ritengo le vicende private dell’assessore Maurizio Zonta assolutamente incompatibili con una Giunta che porti il mio nome. 

Un botta e risposta a distanza, parallelo alla convocazione - da parte della Procura - per la componente tecnica del Comune relativamente ai lavori in corso in piazza: tutti argomenti che hanno agitato la campagna elettorale. Il sindaco nei giorni scorsi aveva disposto il blocco del cantiere dopo che il direttore dei lavori, alla luce dell’inchiesta della Procura, aveva rassegnato le dimissioni.

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi giovedì, scaricabile anche in formato digitale. 

]]>
<![CDATA[A Bassano Bresciano due sfidanti per il dopo Seniga ]]> https://www.giornaledibrescia.it/elezioni/amministrative-2019/a-bassano-bresciano-due-sfidanti-per-il-dopo-seniga-1.3366469 1.3366469 Wed, 22 May 2019 15:46:00 +0000 Due punti fermi caratterizzano la corsa alla guida di palazzo Martinengo. Il primo è che il sindaco uscente Gianpaolo Seniga, pur potendo puntare al tris, ha scelto di fare un passo di lato. Il secondo è che il sindaco sarà scelto … tra i banchi della maggioranza che ha sorretto nel mandato 2014-19 lo stesso Seniga. Già perché a contendersi la partita saranno Michele Sbaraini, attuale vicesindaco, e Angelo Benedetti, che siede sì tra i banchi di coloro sostengono l’attuale lista civica ma che ha scelto di correre da solo.

Due dunque i contendenti. Sbaraini correrà supportato da «Lista civica per Bassano Insieme», a trazione Lega e Forza Italia. All’interno della compagine sarà presente anche Marco Soregaroli, capogruppo di minoranza e che 5 anni fa aveva corso contro Seniga.

Benedetti, invece, espressione della lista civica «Passione civica Bassano – Benedetti sindaco», mira allo scranno più alto: «La nostra è una lista di bassanesi per i bassanesi, orgogliosamente apartitici: siamo l’unica lista completamente autonoma e libera dai partiti. Bassano merita una proposta politica per il futuro che segua due cardini: novità e chiarezza».

Quanto al programma, Sbaraini punta al «miglioramento dei servizi offerti a tutta la cittadinanza, a partire dalle famiglie, anziani, giovani, studenti, imprese e tutte le categorie produttive del territorio». Quattro invece le priorità per Benedetti: «Più servizi, più sicurezza, stop agli  allagamenti in paese e realizzazione della nuova piazza».

 

Affluenza e risultati alle Elezioni comunali 2014 >>

Liste e candidati di Bassano Bresciano >>

 

LINK

Michele Sbaraini - «Lista civica per Bassano Insieme»

Angelo Benedetti - «Passione civica Bassano – Benedetti sindaco»

]]>
<![CDATA[Carpenedolo: arresto convalidato, ma l'assessore torna libero]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/carpenedolo-arresto-convalidato-ma-l-assessore-torna-libero-1.3366639 1.3366639 Wed, 22 May 2019 12:46:16 +0000 Arresto convalidato, ma nessuna misura cautelare. A tre giorni dal voto che lo vede schierato con il centrodestra Maurizio Zonta, assessore ai lavori pubblici e all’ambiente del Comune di Carpenedolo, torna in libertà. L’amministratore carpenedolese era stato arrestato lunedì dalla Polizia Locale di Montichiari, dopo un inseguimento sulla provinciale che collega il centro monteclarense con Carpenedolo, perché sorpreso alla guida senza patente, revocata tempo fa per guida in stato di ebbrezza.

Agli agenti Zonta si era presentato con le generalità del fratello, salvo poi dover tornare sui suoi passi e dare le sue. Sulla vicenda è intervenuto con un video su Facebook anche l'attuale sindaco di Carpenedolo, Stefano Tramonti, che ha revocato le deleghe a Zonta, comunque iscritto nella lista elettorale per le amminsitrative di domenica prossima. 

]]>
<![CDATA[«Il riciclo è vita», è festa con le scuole]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/il-riciclo-%C3%A8-vita-%C3%A8-festa-con-le-scuole-1.3366550 1.3366550 Wed, 22 May 2019 06:51:02 +0000 Millesettecento allievi di una ventina di scuole in festa, si sono ritrovati nella Sala Pedini della Fiera di Montichiari, per l’evento conclusivo del progetto ludo-didattico «Riciclo è vita» promosso da Consorzio Bassa Bresciana Orientale con l’obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni sui temi della ecosostenibilità, del riciclo del materiale di scarto e del recupero dell’energia.

I lavori condotti nel corso dell’anno scolastico, che nella scorsa edizione avevano dato vita ad un «Grande libro artistico», questa volta hanno dato alla luce un oggetto di uso comune ma contaminato da arte e design. Durante la mattinata sono state celebrate le opere più significative che erano state selezionate da una commissione ad hoc i primi di maggio. Il 30 maggio, alle 15 alla Galleria civica di Montichiari si inaugurerà la mostra delle opere realizzate nel corso del progetto di educazione ambientale, promossa in collaborazione con il Comune e aperta ad ingresso gratuito per tutta la cittadinanza fino al 4 giugno.

]]>
<![CDATA[Guida senza patente, assessore candidato finisce agli arresti ]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/guida-senza-patente-assessore-candidato-finisce-agli-arresti-1.3366546 1.3366546 Wed, 22 May 2019 05:57:08 +0000 Comparirà davanti al giudice questa mattina per il processo per direttissima dopo l’arresto scattato ieri pomeriggio in strada. Vigilia di voto movimentata per Maurizio Zonta, assessore ai Lavori pubblici e all’Ambiente del Comune di Carpenedolo, finito ai domiciliari da poche ore dopo un inseguimento lungo la strada che da Montichiari porta al paese bassaiolo.

Nessun reato gli viene contestato relativamente all’impegno nella pubblica amministrazione. È accusato di possesso di documenti di identificazione falsi e false dichiarazioni sull’identità.

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, 22 maggio, scaricabile anche in formato digitale

]]>
<![CDATA[Berlingo, corsa a due per la poltrona di sindaco]]> https://www.giornaledibrescia.it/elezioni/amministrative-2019/berlingo-corsa-a-due-per-la-poltrona-di-sindaco-1.3366459 1.3366459 Wed, 22 May 2019 04:48:00 +0000 Il poliziotto locale e l’agente di commercio, già ex consigliere comunale. A Berlingo le elezioni comunali saranno una sfida a due. Dopo il commissariamento, seguito al mancato raggiungimento del quorum nelle elezioni di metà 2018, il paese della Bassa Occidentale torna alle urne.

I candidati sindaco sono Fausto Conforti, 55 anni, unico effettivo della Polizia locale di Berlingo (ora in aspettativa elettorale) e Bruno Orizio, agente di commercio, consigliere comunale in diverse tornate amministrative, per due volte come capogruppo dell’opposizione. A sostegno del primo la lista «Conforti sindaco», con due simboli a corredo: quello di Insieme per Berlingo e Berlinghetto e, per la prima volta nelle elezioni comunali, quello della Lega Nord. Vivere il paese – Berlingo schiera invece Bruno Orizio, 64 anni, agente di commercio,  tra i fondatori della locale biblioteca, oltre che membro del consiglio d’amministrazione della scuola per l’infanzia di Berlingo per 17 anni.

Tra le priorità del programma elettorale, Conforti mette la sicurezza, con il controllo del vicinato d’intesa con la Prefettura e la chiusura serale del sottopasso di via XX Settembre, oltre al wi-fi in piazze e aree verdi e la ciclabile sulla strada provinciale 18. Orizio invece punta su un piano di manutenzione straordinaria degli edifici pubblici e della rete viaria, oltre a intensificare il rapporto con il ricco associazionismo locale.  Sullo sfondo, per il futuro sindaco, rimane poi la grana della discarica Macogna e il delicato rapporto tra ambiente e sviluppo.

 

Affluenza e risultati alle Elezioni comunali 2013 >>

Affluenza e risultati alle Elezioni comunali 2018 >>

Liste e candidati di Belingo >>

 

LINK

Fausto Conforti - «Conforti sindaco»

Bruno Orizio - «Vivere il paese – Berlingo»

]]>
<![CDATA[Barbariga, il sindaco Uccelli al confronto con Scalvenzi]]> https://www.giornaledibrescia.it/elezioni/amministrative-2019/barbariga-il-sindaco-uccelli-al-confronto-con-scalvenzi-1.3366457 1.3366457 Wed, 22 May 2019 04:38:00 +0000 Una sfida a due. Giacomo Uccelli, sindaco uscente, si ricandida a capo della lista «Insieme per il futuro Barbariga Frontignano». A sfidarlo è Andrea Scalvenzi, già consigliere di minoranza, che si candida per la seconda volta in rappresentanza della Lista civica «Alternativa Barbariga Frontignano».

Giacomo Uccelli, alla ricerca di una conferma, imposta la sua attività amministrativa su due parole chiave: continuità e rinnovamento.  

«Siamo una lista di moderati – precisa Uccelli -. A nessun candidato consigliere è stata richiesta un’appartenenza politica. Confermati per meriti sul campo sono: Franco Rossi ex presidente della Proloco e consigliere uscente, Paola Gnali capogruppo di maggioranza che verrà promossa a assessore all’istruzione, Vito Lussignoli con la sua trentennale esperienza in consiglio e Pierdavide Olivari confermato vicesindaco. Insomma una lista giovane e rinnovata che vuole continuare un esperienza da molti indicata come esempio di pratica amministrativa».

Andrea Scalvenzi ha iniziato l’esperienza amministrativa 5 anni fa entrando nell'amministrazione Comunale nei banchi dell’opposizione.

«Ora mi rimetto in gioco - spiega Andrea Scalvenzi - coinvolto anche da un gruppo che col tempo si è ampliato, con figure professionali di alto livello che possono solo contribuire a rendere questa nuova sfida ricca di soddisfazioni. Il rapporto col Comune e i cittadini è il cardine di qualsiasi attività, siano esse sociali, economiche, commerciali e sportive. Tutti siamo coinvolti e vogliamo impegnarci per migliorare, in modo che le istituzioni si calino realmente nei problemi e nelle difficoltà oggettive dei cittadini di Barbariga e Frontignano.

 

Affluenza e risultati alle Elezioni comunali 2014 >>

Liste e candidati di Barbariga >>

 

LINK

«Insieme per il futuro Barbariga Frontignano» - Giacomo Uccelli

«Alternativa Barbariga Frontignano» - Andrea Scalvenzi

]]>
<![CDATA[L'attesa è finita: a Chiari nuovi posti auto in piazza]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/l-attesa-%C3%A8-finita-a-chiari-nuovi-posti-auto-in-piazza-1.3366313 1.3366313 Tue, 21 May 2019 06:06:00 +0000 Dalla prossima settimana piazza del Granaio, a Chiari, torna ad avere a disposizione altri parcheggi: si sono infatti conclusi i lavori di rinnovamento degli spazi durati tre mesi. Da stalli di sosta su uno spazio sterrato si passa all’asfalto.

Due i livelli: uno all’aperto e l’altro sotterraneo. Questi posti auto (circa 50) si aggiungono ai 20 già presenti negli spazi all’aperto, oltre a quelli dell’interrato già esistente. L’area, ricordiamo, è stata sistemata grazie a una convenzione tra Comune e Mass (gruppo Tonelli), una delle società attuatrici dell’intervento urbanistico nella piazza, che si è presa carico dei lavori in questione.

A fianco degli spazi risistemati rimane un’area a disposizione del privato per una futura edificazione, così come previsto dalla convenzione. Con i nuovi parcheggi si chiude dunque una vicenda che si trascinava dal 2008. Inizialmente la convenzione prevedeva la realizzazione del parcheggio entro nove mesi dalla firma, termine prorogato più volte fino al 2018. Poi la situazione si è sbloccata e, ieri mattina, l’inaugurazione.

 

 

]]>
<![CDATA[Ubriaco al volante esce di strada con i tre figli piccoli in auto]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/ubriaco-al-volante-esce-di-strada-con-i-tre-figli-piccoli-in-auto-1.3365959 1.3365959 Mon, 20 May 2019 05:07:41 +0000 L’incidente, per fortuna, ha avuto conseguenze lievi per i tre bambini di 1, 3 e 5 anni che erano nell’auto dei loro genitori.

L’impatto con la siepe a bordo strada ha provocato loro solo delle contusioni e una volta medicati in pronto soccorso sono stati dimessi. Ma l’uscita di strada dell’altra notte rischia di avere conseguenze ben più gravi dal punto di vista legale per il padre e la madre dei due bimbi: l’uomo al volante infatti era ubriaco al momento dell’incidente così come anche la moglie che era accanto a lui. I carabinieri della Compagnia di Verolanuova, come previsto in questi casi, hanno allertato i servizi sociali e si sta valutando l’idoneità dei genitori a mantenere l’affidamento dei figli dato che con il loro comportamento, essersi messi al volante ubriachi con loro in auto, li hanno messi in pericolo.

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, lunedì 20 maggio 2019, scaricabile anche in formato digitale

 

]]>
<![CDATA[Goitese, avanti con le afaltature: come cambia la viabilità]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/goitese-avanti-con-le-afaltature-come-cambia-la-viabilit%C3%A0-1.3365909 1.3365909 Mon, 20 May 2019 04:40:00 +0000 Procedono abbastanza spedite, nonostante il maltempo e un ricorso pendente al Consiglio di Stato, le operazioni di riasfaltatura che interessano 46.000 metri quadrati della strada provinciale Goitese. Pochi giorni fa sono terminati i lavori nella tratta compresa tra la Fascia d’Oro e il sottopasso di Vighizzolo, intervento che ha riguardato circa tre chilometri di carreggiata, con opere differenti a seconda del livello di degrado della pavimentazione.

«Dopo l’interruzione programmata, in concomitanza con la fiera di Montichiari, e nonostante le piogge di questi giorni, i lavori sulla Goitese stanno procedendo - spiega il presidente della Provincia Samuele Alghisi -. Nonostante il contenzioso in atto riguardante l’affidamento dei lavori, ci siamo presi la responsabilità di dare avvio alle opere di bitumatura e lo abbiamo fatto per un importante problema di sicurezza: le condizioni della Sp236 erano talmente critiche che non potevamo permetterci di rimandare gli interventi che avevamo definito e per i quali abbiamo stanziato parecchi soldi».

Risorse. L’intervento fa parte di una maxi operazione provinciale dal valore complessivo di oltre 10 milioni di euro, dei quali 1.630.000 euro stanziati solo per la Goitese. Il prossimo step sarà avviato a metà della prossima settimana e riguarderà una delle zone più dissestate della Sp236: la carreggiata tra Vighizzolo e lo svincolo che porta alla 668. Il cantiere comporterà la fresatura di circa una ventina di centimetri di pavimentazione stradale con il ripristino di tre strati bituminosi. L’asfalto utilizzato è «elastico» per consentire il passaggio dei molti carichi eccezionali e dei quasi 35mila veicoli che quotidianamente transitano su questa strada, una tra le più trafficate arterie della nostra provincia.

Cantiere. «I lavori si svolgeranno di notte - spiegano in una nota diramata della Provincia - comportando la chiusura notturna della strada in entrambi i sensi di marcia: camion e operai lavoreranno ininterrottamente fino alle prime luci dell’alba. Nelle ore diurne invece la carreggiata sarà riaperta nella sola direzione da Mantova verso Brescia. La controstrada con senso di marcia da Montichiari verso la Fascia d’Oro sarà transitabile da tutti i veicoli. Al contrario dell’arteria con senso di marcia inverso che sarà a uso esclusivo delle autovetture, con l’eccezione dei soli mezzi pesanti diretti verso la zona industriale. Per il restante traffico pesante sarà obbligatorio seguire il percorso alternativo costituito dalla strada per l’aeroporto di Montichiari».

]]>
<![CDATA[A Calvisano le aule si aprono alla natura]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/a-calvisano-le-aule-si-aprono-alla-natura-1.3362536 1.3362536 Sun, 19 May 2019 10:00:00 +0000 Esploro, scopro, imparo e mi diverto: ecco le azioni messe in pratica dai 38 bambini della scuola dell’Infanzia della frazione di Mezzane sullo speciale «patentino» fornito loro in occasione dell’inaugurazione del loro nuovo giardino.

Il regno. Un grande «regno custodito da Madre Natura» dove leggere fiabe all’ombra del maestoso cedro libanese (ribattezzato «Pino») grazie ai tronchi di alberi usati per la libreria e per le panchine, dove capire la geometria e la fisica da una montagnetta, dove approfondire la scienza mentre s’innaffia l’orto, dove sviluppare i cinque sensi, dove ideare vari laboratori sui tavoli posizionati sotto il gazebo o avvicinarsi alla matematica servendosi dei sassolini contenuti nelle vasche create dal vivaio «I Gelsi».

Insomma: un’autentica sezione a cielo aperto in armonia con la natura. Come avviene già da tempo nel nord Europa, anche l'Istituto comprensivo di Calvisano ha infatti abbracciato l'approccio educativo «outdoor» per l'apprendimento. In particolare nel 2017 la dirigente scolastica Paola Bonazzoli, partecipando al progetto «Pon» e beneficiando di un contributo del Comune (che ha salvato l'asilo dalla chiusura nel 2014 grazie ad un processo d’inclusione ed accoglienza), ha gettato le basi per realizzare il «parco giochi didattico» mezzanese. Elaborato poi dalle stesse insegnanti (le maestre Dania, Antonella e Giusy con le assistenti Arianna, Alessandra e Beatrice) in collaborazione con alcuni nonni e genitori, ogni cosa vi ha trovato la propria collocazione.

I bambini si sono cimentati in attività che gli facessero scoprire il sole (colorando pietre), l'aria («catturandola» con dei sacchetti), la terra (curando le piantine) e l'acqua (costruendo barchette galleggianti in barattoli di vetro). Così, dopo la benedizione del parroco don Tarcisio Capuzzi ed i saluti del sindaco Giampaolo Turini, i Pesciolini (i grandi), gli Uccellini (i mezzani) ed i Leprotti (i piccoli) sono diventati ufficialmente i custodi dello spazio verde.

 

]]>
<![CDATA[Mille Miglia, le auto d'epoca sfidano i Tornado dei Diavoli Rossi]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/mille-miglia-le-auto-d-epoca-sfidano-i-tornado-dei-diavoli-rossi-1.3365634 1.3365634 Sat, 18 May 2019 15:30:08 +0000 La Mille Miglia si è aperta con il passaggio delle Frecce Tricolori nel cielo di Brescia. E se la Pattuglia Acrobatica Nazionale era decollata mercoledì dall'aerobase di Ghedi, proprio nella tana dei Diavoli Rossi del 6° Stormo non potevano non fare tappa le auto della corsa più bella del mondo.

Sulla via del ritorno a Brescia, ecco allora che le auto coloratissime e fiammanti di altri tempi hanno sfidato i Tornado disposti in parata sulla linea di volo dell'aeroporto che ha fatto da teatro alla prova cronometrata del Trofeo Diavoli Rossi.

EMBED [Il post dell'Aeronautica Militare]

]]>
<![CDATA[A21, auto fuori strada: l'elicottero atterra in autostrada]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/a21-auto-fuori-strada-l-elicottero-atterra-in-autostrada-1.3365513 1.3365513 Sat, 18 May 2019 11:51:37 +0000 Un'auto è uscita di strada poco dopo le 12 lungo l'autostrada A21 tra Pontevico e Manerbio in direzione di Brescia. Sulle prime le condizioni del conducente sono apparse critiche, tanto che quando è scattato l'allarme è stata fatta levare in volo anche l'eliambulanza di Brescia.

Per consentire i soccorsi e in particolare l'atterraggio dell'elicottero, è stata temporaneamente chiusa la circolazione in entrambi i sensi di marcia lungo la stessa A21, riaperta non appena il velivolo è ridecollato con a bordo il ferito 41enne alla volta del Civile di Brescia.

Le ferite riportate dall'uomo sono al vaglio dei medici, ma il conducente non verserebbe in pericolo di vita. Sul posto per la viabilità e i rilievi anche gli uomini della Polizia Stradale di Montichiari.

]]>
<![CDATA[A Calvisano c'è un salottino per allattare in biblioteca ]]> https://www.giornaledibrescia.it/bassa/a-calvisano-c-%C3%A8-un-salottino-per-allattare-in-biblioteca-1.3365246 1.3365246 Sat, 18 May 2019 07:35:25 +0000 Un’idea nata da un bisogno: così è stato creato a Calvisano lo «spazio allattamento».

Al di là del mero utilizzo per allattare i neonati, il «salottino» predisposto in modo permanente in un angolo della biblioteca comunale vuole infatti essere principalmente un punto d’aggregazione per le neo mamme calvisanesi, italiane e straniere. 

Tutti i dettagli sull'edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, sabato 18 maggio, scaricabile anche in formato digitale.

 

]]>