Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

IL CASO

Serle: nuovi richiedenti asilo, vecchio gestore


Valsabbia
16 lug 2017, 19:38
"TRASFERIMENTO NON APPREZZATO"

Altri 25 richiedenti asilo sono arrivati a Serle al posto dei quasi 40 trasferiti a Brescia e Barghe su disposizione della Prefettura in seguito alla denuncia di minacce e maltrattamenti nella struttura gestita dalla Medica srl di Marco Sarzina.

A darne notizia il sindaco di Serle Paolo Bonvicini: «Avremmo preferito che i ragazzi rimanessero qui e che non fossero trasferiti in massa, anche perché il problema non erano loro, che erano ben introdotti nella comunità». 

A Serle le tensioni dunque non si placano, e il nodo, adesso, sta nel «passaggio di consegne» tra Medica e il suo responsabile e i nuovi gestori, ancora da individuare. «La Prefettura - continua Bonvicini - sta cercando una soluzione, ma tempi e modalità sono tutti da vedere». Nel frattempo sarà ancora la società di Sarzina ad occuparsi della gestione dei richiedenti asilo.

 

Articoli in Valsabbia

Lista articoli