Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

GUARDA LA GALLERY

Chef per una notte: prove generali per i vincitori


Tempo Libero
9 mar 2017, 11:14

Chef per una notte verso il gran finale. Lunedì 13 marzo, infatti, i vincitori della nuova edizione vivranno la loro notte da chef al Carlo Magno. Una serata pensata e preparata nei minimi dettagli, anche grazie alle prove generali che si sono tenute in settimana proprio sotto gli occhi di chef Beppe Maffioli e della sua brigata.

 

 

Una mattinata intensa di prove e verifiche per metter a punto al meglio i piatti. Un primo assaggio di emozioni e non solo per i sette vincitori. Seguendo l’ordine del menù allora incontriamo ciascuno di loro a cominciare da Mara Bossini, 24 anni, grafica e titolare di MarArt che lunedì presenterà per la categoria Stuzzichini gli «Involtini morbidi e croccanti». «Sono una rivitazione di una ricetta che avevo letto on line» ci racconta Mara, che si è appassionata di cucina grazie alla nonna. Non nuova a «Chef per una notte», ha partecipato anche lo scorso anno. «Entrare in questa cucina è davvero emozionante. Mi colpisce vedere l’ordine, la pulizia e la precisione».
Agli Antipasti troviamo Luca Martino con «Nord vs Sud». Luca, 42enne impiegato di Muscoline ha un sogno nel cassetto: «Aprire un posto tutto mio a Londra». Un’ambizione a cui sta lavorando da tempo, formandosi con corsi specifici come quello appena ultimato a Cast di aiuto cuoco. «Arrivare qui è un bel risultato, spero mi porti bene».
Ambra Marca, invece, è la vincitrice per la categoria dei primi. La 34enne arriva da Bagolino con una «Pasta alla bagossa» e per lei il Carlo Magno non è posto nuovo. «Ho un’agenzia che organizza eventi - racconta - spesso ho portato qui i miei clienti. Strano, ma stimolante oggi trovarsi dall’altra parte». 
Il «Rotolo di faraona» invece è il secondo di Matteo Pagani, 40enne macellaio di terza generazione di Erbusco. «La cucina è una passione che porto avanti anche grazie al mio lavoro. Nella mia macelleria propongo questa ricetta. Il bello di essere qui è che si impara sempre qualcosa di nuovo, nel mio caso tecniche di cottura, come quella sottovuoto per la carne o per la tostatura delle castagne». 
Nella nuova categoria di quest’anno «Uova» a strappare il consenso della giuria è stata la ricetta «Metamorfosi di una carbonara» di Luca Bellini, 36 anni, consulente assicurativo. «Mi sembra di essere al luna park: è tutto stupendo e si impara un sacco» commenta Luca che coltiva la passione della cucina da tempo. Proprio come un’altra vincitrice: Pamela Mussio, lenese, 32 anni insegnante di sostegno che con «Insalata di rapa e yacon» ha vinto nella categoria «Verdure e ortaggi». «La cucina resta una grande passione per me, da coltivare anche on line attraverso il mio blog. Sono curiosa di vivere la serata di lunedì». Ai dolci troviamo Raffaella Papetti, 35 anni di Botticino impiegata con «Cheesecake alla zucca e cioccolato fondente». «Anch’io sono una blogger di cucina. Amo soprattutto la ricerca delle materie prime per una cucina che sia buona e sana».

 

CHEF PER UNA NOTTE

Iscriviti alle News in 5 minuti per ricevere ogni giorno una selezione delle notizie più importanti.

Articoli in Tempo Libero

Lista articoli