mercoledì 23 aprile 2014
BRESCIA

la denuncia di Federconsumatori

"Abbonamento integrato? Un piccolo furto"

giovedì, 4 aprile 2013 - 17:04

Segnalazioni e lamentele vanno a braccetto se si parla dei cosiddetti abbonamenti integrati, quelli cioè che portano in tasca le centinaia di studenti della provincia. Cosa succede? Allo studente che si trova costretto - i casi si sono moltiplicati con la soppressione della Linea 1 dei bus - a prendere la metropolitana per arrivare a scuola viene infatti richiesto il pagamento del biglietto in aggiunta all'abbonamento che già possiede. Un esborso di 1 euro e 20 all'andata e 1 euro e 20 al ritorno, moltiplicato per i giorni di scuola. Insomma "un piccolo furto" come l'ha definito Adriano Papa, presidente di Federconsumatori Brescia.

"Nel caso degli studenti dei comuni limitrofi - spiega Papa - i problemi sono anche economici. Infatti, nonostante le rassicurazioni di Brescia Trasporti sul permanere delle tariffe vigenti, gli studenti con abbonamenti integrati (bus extraurbano + bus cittadino e/o metro) oltre all'abbonamento già versato da tempo a prezzo maggiorato sono costretti a pagare anche il biglietto della metropolitana".

Al momento però la partita sembra congelata dal momento che gli enti che potrebbero e dovrebbero sciogliere il nodo - Comune e Provincia - non hanno ancora trovato un accordo.

"Come Federconsumatori - continua Papa - chiediamo a tutti i soggetti e agli enti interessati di risolvere il caso e di elargire un bonus agli studenti penalizzati, per riparare al piccolo "furto" commesso in queste settimane. Sino alla fine dell'anno scolastico, per chi ha già l'abbonamento, si mantengano vigenti le vecchie tariffe; poi prima di settembre si deciderà il costo dei nuovi abbonamenti".

 

gggg

< Indietro