Stai leggendo: {{ currentArticle.title }}

«Un grazie riconoscente ai miei genitori»


Lettere al direttore
24 febbraio, 2012

Volevo utilizzare il suo spazio dedicato alle lettere per potere esprimere un ringraziamento speciale ai miei genitori. Ho scelto il suo giornale perché mio padre è un suo assiduo lettore e scrittore e credo che questa mia iniziativa possa renderlo felice.

Papà e mamma, vorrei tanto, con questa mia lettera, esprimervi tutto il mio amore e la mia gratitudine per il bene e le amorevoli cure che in questi anni avete prestato, incondizionatamente, a me e a mio fratello Nicola. Grazie di esserci sempre vicino con il vostro amore e l'aiuto che ci date nell'affrontare le fasi della vita.

A te papà in modo particolare vorrei dire che ti sono vicina, soprattutto adesso che ti stai lasciando andare per via della malattia che ti hanno riscontrato , devi affrontarla come sempre hai insegnato a noi, a non mollare mai. La vita ci ha proposto tante esperienze alcune belle altre meno, ma, attraverso l'unione e il volersi bene, siamo riusciti a superarle e a renderci più uniti come famiglia.

Ormai io e Nicola siamo grandi e ognuno di noi due ha fatto un percorso di vita che ha portato alla nascita dei vostri due adorati nipoti Loris e Anna. Mi sento di parlare per loro, ringraziandovi per il tempo che gli dedicate e il modo in cui vi prendete cura di loro attraverso il gioco o parlandogli, facendoli sentire grandi. Un grazie di cuore: mamma e papà sarete sempre con noi.

Elena Andoni
Manerbio

Articoli in Lettere al direttore

Lista articoli