BRESCIA

il caso

Debora: proroga di 30 giorni allo sfratto

Stampa l'articolo
Teletutto: il servizio del Tg
Ore: 14:05 | venerdì, 14 settembre 2012

Una proroga di 30 giorni allo sfratto: questo quanto ottenuto da Debora, la ragazza madre senza lavoro e di fatto senza casa. La sua storia ha fatto molto discutere, visto che la 37enne si è trovata nel giro di poco tempo a non avere più un lavoro e una casa, con una figlia da mantenere.

Oggi doveva essere il giorno dello sfratto esecutivo, ma è arrivata una proroga di altri 30 giorni. Nella casa in cui Debora abita erano presenti l'ufficiale giudiziario, l'avvocato del proprietario dell'appartamento, Debora "sostenuta" da amiche e dalla mamma e una rappresentanza dell'associazione Diritti per tutti.

La proroga concessa sarà l'ultima, ma l'assessore alla casa Massimo Bianchini dovrebbe contattare l'avvocato del proprietario di casa per una proposta di soluzione. Un caso che rientra nella morosità incolpevole, per il quale il Comune provvede a metà dell'affitto concordando un canone di locazione calmierato. Il proprietario di casa però, che non percepisce affitto da un anno e mezzo, sufferisce invece l'assegnazione di un appartamento dell'Aler.

Giornale di Brescia su
Iniziative editoriali